Roberto Ottaviano - Pinturas
Roberto Ottaviano - Pinturas
Eventi e cultura

Talos Festival, dal piano di Mirko Signorile al sax di Roberto Ottaviano

Gli appuntamenti dell'edizione straordinaria nel cuore di Ruvo di Puglia

Fino a domenica 18 luglio nel cuore del centro storico di Ruvo di Puglia proseguono gli appuntamenti dell'edizione "straordinaria" del Talos Festival 2020/2021. Dopo la prima sessione "in presenza" di ottobre e le due serate online di conversazioni e dialoghi artistici a febbraio, il festival - con la direzione artistica dell'ideatore Pino Minafra e del musicista e compositore Livio Minafra e il progetto coreografico di Giulio De Leo - propone quattro serate ispirate ai "Suoni meridiani" e dedicate al sociologo barese Franco Cassano.

Venerdì 16 luglio (ore 20), dopo l'introduzione di Ugo Sbisà, si parte con Bakhur, nuovo progetto che coinvolge il cantante Nabil Bey, voce dei Radiodervish, e il pianista Mirko Signorile (piano), una rivisitazione essenziale con voce e pianoforte dei più grandi interpreti della musica araba del '900 e non solo. Bakhur è un viaggio attraverso il repertorio musicale dei maggiori protagonisti della canzone mediorientale che hanno fatto epoca nella storia della musica araba. A seguire, il sassofonista Roberto Ottaviano con il progetto Pinturas con Nando Di Modugno (chitarra), Giorgio Vendola (contrabbasso) e Pippo D'Ambrosio (batteria). «Dopo 25 anni circa di progetti realizzati insieme ad artisti provenienti da varie parti del nostro pianeta, non è un caso se questo nuovo quartetto nasce nella mia terra. Nasce infatti dalla convinzione che in questo angolo del mondo esistano ormai delle capacità e sensibilità mature, connotate da una forte personalità», sottolinea Roberto Ottaviano. «Il jazz diventa qui il "pennello" veloce con cui rappresentare paesaggi e storie immaginarie, i colori sono una infinita tavolozza costituita da tutte le musiche che amiamo profondamente e che rappresentano ancora oggi, e nonostante tutto, l'idea di un messaggio nella bottiglia. Ecco come si compone Pinturas, un affresco dinamico e proiettato verso il futuro ma tuttavia profondamente radicato nell'archetipo del Sud».

Talos festival è promosso dal Comune di Ruvo di Puglia, con il cofinanziamento di Regione Puglia tramite Teatro Pubblico Pugliese nell'ambito del Fondo di Sviluppo e Coesione 2014-2020 – Valorizzazione della Cultura e della Creatività territoriale, in collaborazione con Associazione Terra Gialla e Compagnia Menhir Danza e altre realtà pubbliche e private. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria. Info e prenotazioni 0803628428 (lunedì - venerdì ore 9/13 - 17/21 - sabato e domenica ore 9/13) - infopointruvodipuglia@gmail.com.

Sabato 17 luglio la serata si aprirà alle 18 nella Sala conferenze del Museo del libro con Lazzaro, una performance site specific nata da un'idea di Giulio De Leo, ispirata al progetto "Lazzaro_art doesn't sleep" di Laura Mega e Claudia Pecoraro e sviluppata in stretta collaborazione con la danzatrice Erika Guastamacchia in scena con il sassofonista Roberto Ottaviano. La performance, una produzione Compagnia Menhir nell'ambito de "Le danzatrici - archeologia del contemporaneo" (finanziato da "Custodiamo la cultura in Puglia", Regione Puglia – Teatro Pubblico Pugliese e realizzato in collaborazione con Comune di Ruvo di Puglia), è stata presentata in anteprima a Iperfestival 2021 – Festival del Museo delle Periferie di Roma e nel Bipod 2021 - Beirut International Platform of Dance. Lazzaro riflette sulla capacità del corpo di rigenerare il movimento a partire dagli atti vitali fondamentali, secondo una logica organica di ascolto. Un corpo adagiato su un tavolo e rianimato dalla danza, diventa fulcro di identità per la nuova comunità che si raccoglie a vegliarlo.

Dalle 20 si torna in Piazzetta Le Monache per un triplo concerto. In apertura la voce di Lucilla Galeazzi che, nel secondo set, dialogherà con il tubista e serpentonista francese Michel Godard. Vera "passionaria" del canto popolare italiano, Lucilla Galeazzi si divide, nella sua carriera, tra progetti da solista e partecipazioni al fianco di altri grandi artisti. Fa inoltre parte del Quartetto Vocale di Giovanna Marini e de l'Arpeggiata di Christina Pluhar, e continua a cantare e a portare in giro i propri progetti musicali, facendo conoscere al mondo intero le tradizioni orali della musica popolare italiana. Musicista e compositore francese, Michel Godard è uno dei pochissimi solisti di tuba e probabilmente l'unico solista di serpentone. Sviluppando su questo strumento dimenticato il suo enorme talento tecnico, Godard propone un repertorio che va dalla musica del XVI secolo al jazz ed alla musica improvvisata. Chiusura di serata affidata al duo Round Trip Apulia-Balkans con la fisarmonicista greco-ucraina Eugenia Cherkazova e il pianista Livio Minafra. Una musica agile, intensa, profonda e festosa. Una sorta di musica da camera improvvisata dove le composizioni e gli arrangiamenti di Minafra raccontano di questo viaggio fatto di tarantella, musica popolare, balcanica, jazz, improvvisazione. Storia e geografia insieme in un volto moderno.

Domenica 18 luglio dalle 20 sempre in Piazzetta le Monache non poteva mancare La Notte della Banda: il Talos Festival rende omaggio alla grande tradizione musicale tipica del Sud Italia che ha prodotto un suono originale e unico al mondo. Sul palco il progetto Pino Minafra & La Banda, che dal 1993 a oggi si è esibito a Parigi, Londra, Monaco di Baviera, Graz, Les Mans, Lille, Huddersfield, Brighton, Basingstoke, Munster, Berlino, Roma, Firenze, Ravenna e altre città, ospite dei più importanti festival europei di jazz, musica classica e contemporanea, proporrà prima un repertorio "classico" diretto da Michele Di Puppo e poi si confronterà con i numerosi ospiti coinvolti per questo concerto inedito e originale. Alla direzione si alterneranno, infatti, Pino e Livio Minafra e Nicola Cotugno mentre i solisti saranno Michel Godard (tuba/serpentone), Eugenia Cherkazova (fisarmonica), Faraualla, Lucilla Galeazzi e Loredana Savino (voci). Un percorso trasversale fra tradizione e innovazione che dimostra l'attualità e la freschezza di questo suono caldo, vivo e generoso, ancora tutto da esplorare oltre che proteggere.

I concerti e la performance di danza - introdotti dalla guida all'ascolto a cura di Ugo Sbisà - saranno a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria e organizzati nel rispetto delle normative anticovid.

Info e prenotazioni 0803628428 (lunedì - venerdì ore 9/13 - 17/2 sabato e domenica ore 9/13) - infopointruvodipuglia@gmail.com
  • Talos Festival
Altri contenuti a tema
Filograno risponde a Minafra: «Getta il Talos festival nella campagna elettorale» Filograno risponde a Minafra: «Getta il Talos festival nella campagna elettorale» La lunga nota a firma di Monica Filograno, assessore alla cultura di Ruvo di Puglia
Pino Minafra: "Il Talos Festival, una battaglia lunga 28 anni" Pino Minafra: "Il Talos Festival, una battaglia lunga 28 anni" Amare le riflessioni e interrogativi del direttore artistico che spiega la chiusura dei rapporti con l'amministrazione uscente
Talos Festival, gran finale con Mirko Signorile e Roberto Ottaviano Talos Festival, gran finale con Mirko Signorile e Roberto Ottaviano I due jazzisti con i progetti Bakhur e Pinturas al Teatro Comunale
Danza sul palco del Talos Festival con Open Level di Stephanie Kayal Danza sul palco del Talos Festival con Open Level di Stephanie Kayal Ultima performance dell'edizione straordinaria prima del concerto finale
Talos Festival, La Notte della Banda conclude l'edizione straordinaria Talos Festival, La Notte della Banda conclude l'edizione straordinaria Ultima di quattro serate ispirate ai "Suoni meridiani" e dedicate a Franco Cassano
Condizioni meteo avverse, cambio locations per il Talos Festival Condizioni meteo avverse, cambio locations per il Talos Festival Restano confermati gli appuntamenti di oggi ma ci si sposta in luoghi al chiuso, con prenotazione
Talos Festival fra danza e musica: da Giulio De Leo a Livio Minafra Talos Festival fra danza e musica: da Giulio De Leo a Livio Minafra Gli appuntamenti di questa sera, con introduzione a cura di Ugo Sbisà
Al via il Talos Festival con grandi nomi della musica internazionale Al via il Talos Festival con grandi nomi della musica internazionale Il programma della manifestazione
© 2001-2021 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.