Sacerdote
Sacerdote
Cronaca

Anche un prete della Diocesi di Molfetta nel dossier che documenta sesso e incontri gay

Il dossier attualmente nelle mani della Curia Arcivescovile Napoli svelerebbe lo scandalo a sfondo sessuale

Ci sarebbe anche un sacerdote appartenente alla Diocesi di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi nell'elenco di un corposo dossier di 1.200 pagine con tanto di schede personali accompagnate talvolta da foto con date, messaggi e conversazioni in chat che testimonierebbero la doppia vita a sfondo sessuale di più di 50 uomini di Chiesa, per lo più appartenenti a diocesi che vanno dal Centro Italia al Sud.

Il fascicolo che è stato rivelato in anteprima dal sito Gaynews.it è stato altresì depositato presso la Cancelleria della Curia Arcivescovile Napoli che sta avviando un'indagine per accertare i fatti.

Nei documenti si fa riferimento a incontri sessuali, quasi tutti di natura omossessuale, avvenuti tra preti, seminaristi e religiosi anche a pagamento; si farebbe riferimento a festini hot, a incontri avvenuti in canonica, ad adescamenti avvenuti via chat e a vere orge.

«Detto materiale verrà opportunamente esaminato per essere trasmesso alle Diocesi interessate per le eventuali necessarie valutazioni», è quanto affermato in una nota stampa della Curia partenopea.

Il dossier è stato messo a punto da un giovane escort, Francesco Mangiacapra, di Napoli, noto anche per aver partecipato a svelare la doppia vita del cosiddetto "Don Euro", ovvero don Luca Morini smascherato da un servizio televisivo andato in orda sulle Iene.

Mangiacapra avrebbe messo in luce soprattutto la fitta rete di incontri di natura sessuale intrecciata dagli interessati e il loro atteggiamento di sicurezza in cui danno libero sfogo ai propri vizi.

Nella lista diffusa da Gaynews.it comparirebbero anche 2 religiosi della Diocesi di Bari e 1 della Diocesi di Trani, Barletta e Bisceglie.

Attualmente i nomi non sono noti, così come non sono state divulgate le identità dei preti coinvolti e, per quanto concerne la nostra Diocesi, è doveroso specificare che il religioso in questione potrebbe non appartenere necessariamente a una chiesa di Ruvo di Puglia.

Naturalmente si attendono riscontri dalla Curia che ben presto riceverà il materiale in possesso di quella napoletana
  • Diocesi di Molfetta - Ruvo - Giovinazzo - Terlizzi
  • chiesa
Altri contenuti a tema
I catechisti della diocesi ricevono il mandato dal Vescovo I catechisti della diocesi ricevono il mandato dal Vescovo Particolare attenzione per i ragazzi disabili
In diretta da Bitonto la Santa Messa in onore dei Santi Medici In diretta da Bitonto la Santa Messa in onore dei Santi Medici Solenne celebrazione dalla Basilica intitolata ai santi Cosma e Damiano
Verso il sacerdozio, la Diocesi di Molfetta celebra la vocazione di Ignazio de Nichilo e Antonio Picca Verso il sacerdozio, la Diocesi di Molfetta celebra la vocazione di Ignazio de Nichilo e Antonio Picca Ministero dell'Accolitato per de Nichilo. Ordinazione da presbitero per Picca
Chiesa diocesana, nuove nomine e incarichi per i sacerdoti Chiesa diocesana, nuove nomine e incarichi per i sacerdoti Avranno decorrenza dal 1 settembre
Si è spento don Vincenzo Pellicani Si è spento don Vincenzo Pellicani Domani le esequie
Malore durante la Messa, apprensione per la salute di Monsignor Donato Negro Malore durante la Messa, apprensione per la salute di Monsignor Donato Negro L'ex Vescovo di Molfetta è ricoverato in ospedale
La Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi s'interroga sulle elezioni europee La Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi s'interroga sulle elezioni europee Domani sera un incontro pubblico promosso dalle Aggregazioni Laicali
Abusi sessuali, la Diocesi aprirà uno sportello Abusi sessuali, la Diocesi aprirà uno sportello L'obbligo arriva direttamente da Papa Francesco
© 2001-2019 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.