Cambio al vertice della Legione Carabinieri Puglia, arriva Del Monaco
Cambio al vertice della Legione Carabinieri Puglia, arriva Del Monaco
Cronaca

Cambio al vertice della Legione Carabinieri Puglia, arriva Del Monaco

Il nuovo comandante, 55 anni, originario di Osimo in provincia di Ancona, arriva dal Comando Generale dell’Arma

Cambio al vertice nel comando della Legione Carabinieri Puglia. Ieri mattina, all'interno della caserma "Chiaffredo Bergia" sul lungomare di Bari, il generale di brigata Ubaldo Del Monaco è subentrato al generale di divisione Stefano Spagnol, in carica dal 2020. Spagnol sarà trasferito a Roma e assumerà l'incarico di capo del dipartimento di controllo e innovazione dell'Arma dei Carabinieri.

Del Monaco, 55enne originario di Osimo (Ancona), arriva dal Comando Generale dell'Arma. In passato ha ricoperto i ruoli di comandante del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Roma - Parioli ed è stato comandante della Compagnia Carabinieri di Ostia (Roma), Locri (Reggio Calabria) e Verona. Come maggiore e tenente colonnello ha retto, tra le altre cose, anche l'incarico di comandante della Compagnia Carabinieri di Roma - Piazza Dante.

Oltre alle autorità civili, militari e religiose, erano presenti le rappresentanze degli ufficiali, marescialli, brigadieri, appuntati e carabinieri di tutti i reparti della Legione Puglia, nonché quelle dell'Associazione Nazionale Carabinieri. ​«Per me è un momento di grande emozione - ha detto Del Monaco - perché 31 anni fa mio padre, Augusto, assumeva il comando di questa legione. Sento forte il privilegio di essere il comandante di 5mila carabinieri, lavorerò fianco a fianco con i miei colleghi per continuare a garantire sicurezza in questa splendida Regione».

Spagnol, commosso nel suo discorso di commiato, ha sottolineato le ​«soddisfazioni» raccolte in tre anni di lavoro che gli hanno permesso ​«di crescere umanamente e professionalmente. Nonostante le mie origini nordiche, di Pordenone, ora mi sento un po' pugliese», ha concluso.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Encomio alla Compagnia dei Carabinieri di Molfetta Encomio alla Compagnia dei Carabinieri di Molfetta Ieri la cerimonia alla presenza del sindaco Tommaso Minervini e del comandante provinciale Francesco de Marchis
Calci e pugni con minacce arrestate e denunciate quattro persone Calci e pugni con minacce arrestate e denunciate quattro persone Costretto ad inginocchiarsi per chiedere scusa dopo la violenta aggressione
Carabinieri e Polizia Locale nel centro storico di Ruvo: fermati 8 giovani Carabinieri e Polizia Locale nel centro storico di Ruvo: fermati 8 giovani Intervento delle forze dell'ordine in risposta ad alcune segnalazioni dei cittadini
Sorpresi di notte a forzare il bar della Esso: tre giovani denunciati dai Carabinieri Sorpresi di notte a forzare il bar della Esso: tre giovani denunciati dai Carabinieri Due ragazzi e una ragazza, fra i 22 e i 24 anni, sono stati fermati dalla Metronotte lungo la strada provinciale 231
L'edificio di via Iannuzzi sarà la nuova sede dei Carabinieri di Ruvo di Puglia L'edificio di via Iannuzzi sarà la nuova sede dei Carabinieri di Ruvo di Puglia Via all'aggiudicazione dei lavori di manutenzione straordinaria
Operazione antidroga nel centro storico di Ruvo di Puglia, 3 persone identificate Operazione antidroga nel centro storico di Ruvo di Puglia, 3 persone identificate L'accusa riguarda la detenzione di sostanze stupefacenti
Auto contromano sulla 231, grande spavento ma per fortuna nessuna conseguenza Auto contromano sulla 231, grande spavento ma per fortuna nessuna conseguenza L'anziano alla guida è stato aiutato da altri automobilisti ad invertire la marcia
Estorsioni e arresti, il sindaco si congratula con i Carabinieri Estorsioni e arresti, il sindaco si congratula con i Carabinieri «Nessuna denuncia resterà inascoltata»
© 2001-2024 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.