Lupo. <span>Foto Giuseppe Di Bisceglie</span>
Lupo. Foto Giuseppe Di Bisceglie
Politica

Danni causati dai lupi, consigliere regionale presenta interrogazione

Bellomo (Lega) chiede l'istituzione di un tavolo tecnico e di progetti informativi

«Incontrare un lupo in Puglia, anche nella zona costiera e a ridosso dei centri abitati, sta diventando un'esperienza meno improbabile di quanto sia mai accaduto in passato». Lo ha dichiarato Davide Bellomo, capogruppo della Lega in consiglio regionale, facendo riferimento ad un tema che trova inevitabilmente maggiore attenzione delle comunità il cui territorio si presta tradizionalmente all'insediamento della specie, come Ruvo. Non sono rari gli avvistamenti di lupi nelle zone più remote dell'agro coratino e soprattutto nelle pertinenze del Parco dell'Alta Murgia.

«Diverse associazioni di categoria agricola lamentano danni derivanti dalle predazioni da parte dei lupi, con grave perdita del patrimonio zootecnico regionale» ha spiegato. «La Regione Puglia ha già stanziato risorse ma credo che l'impatto di questa nuova presenza faunistica su determinate attività economiche meriti un maggiore approfondimento e soluzioni che non si limitino al semplice ristoro di quanti hanno subito nocumento» ha aggiunto, annunciando di aver presentato un'interrogazione al presidente Emiliano e all'assessore all'agricoltura Pentassuglia «per chiedere se intendano promuovere tecniche innovative, come quelle diffuse in Nord America, per la gestione proattiva della specie protetta, nella quale la conoscenza dettagliata delle abitudini e degli spostamenti dei lupi diventa l'elemento chiave per impostare la risposta in termini di protezione del bestiame. Nello stesso documento domando inoltre se non sia il caso di attivare per questo scopo un tavolo tecnico regionale con i servizi competenti per la promozione, l'implementazione e la gestione degli strumenti di prevenzione delle predazioni da lupo, prevedendo anche specifici progetti informativi, al passo con le più recenti conoscenze scientifiche, per favorire la convivenza tra la specie lupo e le attività umane» ha concluso Bellomo.
  • parco alta murgia
  • parco nazionale dell'alta murgia
  • lupi
Altri contenuti a tema
L'Esercito contro gli incendi nel Parco dell'AltaMurgia L'Esercito contro gli incendi nel Parco dell'AltaMurgia Incrementato il numero dei punti di avvistamento: saranno 30, 22 dei quali anche di approvvigionamento idrico
Parco Alta Murgia, via alla campagna antincendi Parco Alta Murgia, via alla campagna antincendi Riunita una task force per rafforzare la sorveglianza del territorio
Il Parco dell'Alta Murgia sottoscrive una convenzione con la Sogesid Il Parco dell'Alta Murgia sottoscrive una convenzione con la Sogesid L'azienda interministeriale fornirà supporto per tre anni
Rifiuti radioattivi, il Parco dell’Alta Murgia ribadisce il no al deposito Rifiuti radioattivi, il Parco dell’Alta Murgia ribadisce il no al deposito Il Presidente Tarantini in sintonia con il presidente Emiliano e l’assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio
Parchi per il clima, 3 milioni per 6 progetti di riqualificazione. C'è anche Torre dei Guardiani Parchi per il clima, 3 milioni per 6 progetti di riqualificazione. C'è anche Torre dei Guardiani In corso anche investimenti per i comuni del Parco per efficientamento energetico e gestione sostenibile dei rifiuti
Tutela della biodiversità, il Parco dell’Alta Murgia tra i più virtuosi d’Italia Tutela della biodiversità, il Parco dell’Alta Murgia tra i più virtuosi d’Italia Riconoscimento del Ministero della Transizione Ecologica per le strategie di salvaguardia degli impollinatori e un’app per censirle
Deposito rifiuti radioattivi, il Parco presenta ulteriori osservazioni per il "no" Deposito rifiuti radioattivi, il Parco presenta ulteriori osservazioni per il "no" La candidatura ufficiale a Geoparco UNESCO e l’approvazione della perimetrazione delle Aree Contigue un forte freno allo smaltimento nucleare
Il Parco dell'Alta Murgia ufficialmente candidato a Geoparco Mondiale Unesco Il Parco dell'Alta Murgia ufficialmente candidato a Geoparco Mondiale Unesco Candidatura sostenuta da Giunta regionale e dai 13 Comuni con la firma della "Carta dell’Alta Murgia"
© 2001-2022 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.