mandorle
mandorle
Territorio

L'allarme di Coldiretti: «Ladri di mandorle in azione di notte»

L'associazione chiede l'intervento del Prefetto

Le nostre mandorle vanno letteralmente a 'ruba' in campagna – denuncia il Delegato Confederale di Coldiretti Bari, Angelo Corsetti – perché sono poche e di ottima qualità per cui spuntano prezzi che allettano la malavita locale. Non si contano più i furti, soprattutto in provincia di Bari, dove i nostri imprenditori si stanno organizzando in ronde notturne, mettendo a repentaglio la propria incolumità. Chiediamo al Prefetto di Bari di intervenire con tempestività e fermezza. Spesso gli agricoltori devono addirittura anticipare la raccolta dalla prima decade di settembre ad agosto proprio per tentare di contrastare i furti.

Nel territorio tra Grumo, Palo e Toritto si tratta di vere e proprie squadre organizzate che agiscono di notte e riescono a portare via fino a 3/4 quintali di mandorle alla volta. A Palo del Colle in poche ore la notte scorsa sono spariti 20 quintali di mandorle dalle campagne di sole 2 aziende agricole. Praticamente non dormono più per presidiare la produzione".

In Puglia le mandorle sono prevalentemente coltivate nelle province di Bari (12.200 Ha, pari al 63% della superficie pugliese coltivata) e Brindisi (4.500 Ha, pari al 23% della superficie pugliese coltivata), rispettivamente con una produzione di 158.500 Q.li (pari al 60% dell'intera produzione pugliese) e 54.000 Q.li (pari al 20% dell'intera produzione pugliese), a seguire le province di Foggia, Taranto e Lecce. Ben il 96% della superficie regionale destinata a frutta in guscio è investita a mandorlo.

"E' un fenomeno che si ripete ormai senza soluzione di continuità da 4 anni – incalza il Direttore di Coldiretti Bari, Marino Pilati – e costringe gli agricoltori a vigilare di notte, perché sono tanti i casi che vengono segnalati quotidianamente. Il danno si aggiunge alla beffa, considerata la violenta grandinata che ad agosto ha letteralmente devastato i campi delle aree rurali di Palo del Colle, Grumo, Toritto, Bitetto, e ancora Molfetta e Terlizzi con gli alberi quasi 'potati' dai chicchi di grandine. La raccolta delle mandorle dura per fortuna poche settimane. Siamo, però, molto preoccupati per la prossima raccolta delle olive, perché i nostri imprenditori non possono certamente vivere così per oltre 3 mesi, oltre alla preoccupazione per l'incolumità personale che non è certamente un problema trascurabile".

Attualmente in Puglia è destinata alla coltivazione del mandorlo – rivela Coldiretti Puglia - una superficie pari a 19.428 ettari (pari al 35,05% della superficie nazionale coltivata a mandorlo) che fornisce una produzione totale di 264.670 quintali di mandorle, un terzo del totale nazionale (33%). Tali cifre, collocano la Puglia al secondo posto fra le regioni italiane, dopo la Sicilia.
  • Agricoltura
  • Coldiretti
Altri contenuti a tema
Danni da gelo, Chieco incontra il presidente ANCI e l'assessore regionale Di Gioia Danni da gelo, Chieco incontra il presidente ANCI e l'assessore regionale Di Gioia Ottimista il sindaco di Ruvo di Puglia
Coldiretti: «108milioni di bambini sfruttati in agricoltura. Basta col caporalato bianco» Coldiretti: «108milioni di bambini sfruttati in agricoltura. Basta col caporalato bianco» La denuncia dell'associazione di categoria nella giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile
Crisi olivicola, associazioni di categoria incontrano il sindaco Crisi olivicola, associazioni di categoria incontrano il sindaco «Si accelerino i tempi per l'accertamento dello stato di calamità»
Lavoro, Coldiretti: «Senza voucher persi 1000 posti in agricoltura» Lavoro, Coldiretti: «Senza voucher persi 1000 posti in agricoltura» L'analisi dell'associazione in occasione della diffusione dei dati sul lavoro occasionale
«Gli ulivi di Ruvo scorticati dal gelo» «Gli ulivi di Ruvo scorticati dal gelo» L'allarme di Coldiretti
Coldiretti: «Shock termici nelle campagne, produzioni a rischio» Coldiretti: «Shock termici nelle campagne, produzioni a rischio» «Il gelo ha già distrutto almeno il 20% del raccolto»
Sviluppo dell'olivicoltura pugliese, questa sera un incontro a Ruvo di Puglia Sviluppo dell'olivicoltura pugliese, questa sera un incontro a Ruvo di Puglia Politica e mondo agricolo studiano strategie
Riuso delle acque in agricoltura: finanziato il progetto per l'impianto di affinamento Riuso delle acque in agricoltura: finanziato il progetto per l'impianto di affinamento Spina: «Un grande gioco di squadra per il bene dei cittadini»
© 2001-2018 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.