Giovani
Giovani
Scuola e Lavoro

Percorso condiviso tra amministrazione e agenzie formative del territorio

Seminario gratuito per insegnanti, educatori e rappresentanti dei servizi territoriali

Un momento di riflessione condiviso dall'amministrazione comunale di Ruvo con tutte le agenzie formative del territorio, con l'intento di definire insieme strategie di intervento in grado di prevenire comportamenti "devianti" da parte di minori in età preadolescenziale e adolescenziale, coinvolgendo la comunità in una dimensione di corresponsabilità. Questa esigenza, rilevata da più parti e a più riprese nei mesi scorsi all'indomani degli episodi di vandalismo commessi da minori a Ruvo e causa di profondo sconcerto in città, trova ora una risposta importante.

L'amministrazione ruvese si fa promotrice di un processo partecipato sul tema "Educazione diffusa, aspirazioni per una città educante", aperto ad associazioni di volontariato, scuole e personale dei servizi sociosanitari e finalizzato a definire un modello di intervento che metta al centro dell'interesse pubblico l'infanzia e l'adolescenza e tuteli la dignità, il protagonismo e il diritti alle persone.

La prima tappa di questo importante percorso sarà un seminario di formazione gratuito destinato a un gruppo misto composto da insegnanti, educatori e rappresentanti dei servizi territoriali selezionati attraverso un avviso appena pubblicato, organizzato dagli assessorati comunali alle politiche sociali e alla cultura e politiche educative dal 14 al 16 giugno.

Il seminario, i cui contenuti sono stati definiti anche sulla scorta delle sollecitazioni raccolte da più parti e del lavoro prodotto da alcuni tavoli tematici tenutisi nel corso dell'inverno, servirà a definire una base di partenza comune per i diversi soggetti coinvolti nel progetto, con l'obiettivo finale di redigere un manifesto possibile per l'educazione diffusa a Ruvo di Puglia.
Il programma della tre giorni è stato illustrato lunedì nel corso di un incontro don le associazioni e i soggetti interessati.

«Il nostro obiettivo è creare un clima di coinvolgimento e di attenzione intorno ai minori maggiormente esposti a rischio di devianza al di fuori dei luoghi tradizionali di cura (la scuola, il centri minori, ecc.) affiancando loro figure di riferimento altre, abbattendo i muri delle relazioni educative e creando un clima empatico che li renda protagonisti di azioni positive» hanno spiegato l'assessore alle politiche sociali Monica Montaruli e l'assessore alla cultura Monica Filograno. «Vorremmo sperimentare una nuova modalità innovativa di presa in carico dei minori di età in cui si senta coinvolta la città intera.
Siamo al lavoro per costruire un'alleanza sociale accessibile e aperta a tutti i soggetti territoriali del pubblico e del privato sociale. La partecipazione dell'intera comunità alla soluzione di problemi collettivi e la condivisione delle responsabilità nelle azioni qualificanti è e resta per noi fondamentale: un futuro migliore per i nostri giovani passa attraverso un lavoro da fare insieme giorno dopo giorno».
  • Giovani
Altri contenuti a tema
Garanzia Giovani, arriva la proroga Garanzia Giovani, arriva la proroga Ecco le misure prorogate e le scadenze
Imprenditorialità giovanile e bando PIN, nuovo appuntamento per "Vivo a Ruvo" Imprenditorialità giovanile e bando PIN, nuovo appuntamento per "Vivo a Ruvo" A parlarne Luca Langella di ARTI Puglia e Monica Filograno Assessora delegata alle politiche giovanili del Comune
Garanzia giovani, programma prorogato al 2018 Garanzia giovani, programma prorogato al 2018 Le dichiarazioni dell'assessore regionale Sebastiano Leo
Riparte Garanzia Giovani Riparte Garanzia Giovani Le ATS precedentemente selezionate per l’erogazione dei servizi di orientamento e avviamento a tirocinio potranno ripartire
Premio Berlino per la giovane Floro Premio Berlino per la giovane Floro Borsa di studio per l'architetto de "La Capagrossa coworking"
Niente palco, Chieco chiacchiera in piazza tra i giovani Niente palco, Chieco chiacchiera in piazza tra i giovani Il candidato sindaco sceglie di sorprendere il suo pubblico
Le figurine con gli atleti ruvesi, in edicola l'album 2016 Le figurine con gli atleti ruvesi, in edicola l'album 2016 L'idea di successo di Emilio Trivelli
© 2001-2019 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.