Nucleare
Nucleare
Territorio

Rifiuti radioattivi, il Parco dell’Alta Murgia ribadisce il no al deposito

Il Presidente Tarantini in sintonia con il presidente Emiliano e l’assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio

«In sintonia con il presidente Emiliano e l'assessora all'Ambiente Anna Grazia Maraschio ribadiamo il no corale e categorico al deposito di scorie radioattive nella Murgia, motivato sia nelle prime osservazioni che rilevano la presenza di habitat, specie di importanza conservazionistica, zone umide e siti Natura 2000 nelle aree limitrofe al Parco, sia nelle integrazioni prodotte che sottolineano l'ormai ufficiale candidatura a Geoparco UNESCO».

Così il presidente del Parco dell'Alta Murgia, Francesco Tarantini, dopo la consegna al MiTE da parte della Sogin della Carta Nazionale Aree Idonee a ospitare il deposito di rifiuti radioattivi, formulata nei sessanta giorni dal termine della consultazione pubblica.

Nel frattempo è subentrata in questi giorni l'impugnazione da parte delle associazioni venatorie della delibera di Giunta regionale n. 1932 del 29/11/2021, con la quale la Regione approva la perimetrazione delle Aree Contigue e dà il pieno sostegno alla candidatura a Geoparco UNESCO, volta a tutelare il cospicuo patrimonio geologico del territorio. Le ragioni del ricorso risiederebbero nell'introduzione di vincoli all'attività di caccia.

«Come si evidenzia nella delibera – conclude Tarantini – le Aree Contigue non comportano nuovi vincoli all'attività venatoria, tantomeno ne modificano la disciplina. Il Parco si costituirà in giudizio per opporsi fermamente e impedire il loro venir meno, che indebolirebbe la candidatura a Geoparco UNESCO. Le Aree Contigue rappresentano un deterrente alla realizzazione del deposito, includendo i territori di Laterza, Acquaviva e i centri urbani dei comuni esclusi dal perimetro del Parco. Parliamo di uno strumento di tutela previsto dalla Legge quadro sulle aree protette, fondamentale perché estende gli incentivi ministeriali alle zone limitrofe al Parco, valorizzandone la valenza ambientale e geologica».
  • parco nazionale dell'alta murgia
Altri contenuti a tema
Il Parco dell'Alta Murgia sottoscrive una convenzione con la Sogesid Il Parco dell'Alta Murgia sottoscrive una convenzione con la Sogesid L'azienda interministeriale fornirà supporto per tre anni
Danni causati dai lupi, consigliere regionale presenta interrogazione Danni causati dai lupi, consigliere regionale presenta interrogazione Bellomo (Lega) chiede l'istituzione di un tavolo tecnico e di progetti informativi
Parchi per il clima, 3 milioni per 6 progetti di riqualificazione. C'è anche Torre dei Guardiani Parchi per il clima, 3 milioni per 6 progetti di riqualificazione. C'è anche Torre dei Guardiani In corso anche investimenti per i comuni del Parco per efficientamento energetico e gestione sostenibile dei rifiuti
Tutela della biodiversità, il Parco dell’Alta Murgia tra i più virtuosi d’Italia Tutela della biodiversità, il Parco dell’Alta Murgia tra i più virtuosi d’Italia Riconoscimento del Ministero della Transizione Ecologica per le strategie di salvaguardia degli impollinatori e un’app per censirle
Deposito rifiuti radioattivi, il Parco presenta ulteriori osservazioni per il "no" Deposito rifiuti radioattivi, il Parco presenta ulteriori osservazioni per il "no" La candidatura ufficiale a Geoparco UNESCO e l’approvazione della perimetrazione delle Aree Contigue un forte freno allo smaltimento nucleare
Il Parco dell'Alta Murgia ufficialmente candidato a Geoparco Mondiale Unesco Il Parco dell'Alta Murgia ufficialmente candidato a Geoparco Mondiale Unesco Candidatura sostenuta da Giunta regionale e dai 13 Comuni con la firma della "Carta dell’Alta Murgia"
Il Parco dell'Alta Murgia presenta “Il vademecum dell’escursionista” Il Parco dell'Alta Murgia presenta “Il vademecum dell’escursionista” Quindici regole per affrontare al sicuro la natura del Parco
Maraschio: «No al deposito di scorie nucleari sull'Alta Murgia» Maraschio: «No al deposito di scorie nucleari sull'Alta Murgia» La netta posizione dell'assessore regionale all'ambiente
© 2001-2022 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.