sagra del fungo cardoncello
sagra del fungo cardoncello
Eventi e cultura

Al via la quindicesima Sagra del Fungo Cardoncello di Ruvo di Puglia

Ecco il programma della due giorni dedicata al gusto e al territorio

Si avvicina a grandi passi il fine settimana dedicato al fungo cardoncello, in programma il 9 e 10 novembre prossimi, quando la Sagra che celebra il re della Murgia, che taglia quest'anno il traguardo delle quindici edizioni, farà tappa a Ruvo di Puglia.

Il ricco programma della manifestazione, diventata appuntamento irrinunciabile per la comunità locale e che ha assunto negli anni il carattere dell'evento con il quale si identifica un intero territorio è ricco di novità.

La Pro Loco afferma che la sagra oltre a valorizzare le eccellenze del territorio, in realtà divulga le importanti risorse, invitando i turisti ed anche i tour operators a convogliare a Ruvo di Puglia e nei suoi dintorni, tantissime presenze che non solo potranno visitare il borgo e degustare le prelibatezze del territorio, ma potranno, inoltre, partecipare alle numerose iniziative collaterali che arricchiscono il programma.

Sarà un evento di grande richiamo non solo per gli amanti della buona cucina, ma anche per la musica, la cultura e le tante iniziative in programma.

La Sagra del Fungo Cardoncello resta la "regina dell'autunno ruvese". Le ultime edizioni sono state partecipatissime e lo scorso anno sono state raggiunte le 40 mila presenze. Risultato a dir poco lusinghiero e che invoglia a fare meglio per il futuro. L'obiettivo è quello di lavorare per far diventare la Sagra sempre più importante e di livello. La comunità ruvese ha particolarmente a cuore la manifestazione; un evento che eleva e non poco l'immagine della città.

Si annuncia quindi un'edizione speciale con diverse novità. Ci sarà spazio per divertirsi conoscendo il territorio, mangiare e bere per tutti. Questo è un importante momento di interscambio culturale e di sviluppo commerciale, turistico e culturale.

Il taglio del nastro è in programma sabato 9 novembre alle ore 16:30 con la successiva apertura degli stand enogastronomici.
Dalle ore 19:00 presso la piazzetta antistante l'Info Point evento dal tema "Archeologia Gastronomica da tramandare" a cura di Franziska Chef; si tratta di un particolare laboratorio dedicato alle tradizioni, alla promozione del territorio, del patrimonio storico, artistico e culturale attraverso la conoscenza dei prodotti tipici locali.

Alle ore 19:30 in piazza le Monache concerto a cura del gruppo folk "i Tranieri"; il gruppo che prende il nome da coloro che trasportavano merce con un cavallo o con un mulo e che, per le strade, erano soliti cantare e ritmare canzoni, proporrà musica popolare salentina.

Ancora intrattenimento alle ore 20:30 presso Piazza Matteotti con il concerto di musica popolare a cura del gruppo "Tarantula Garganica" nome ispirato a un celebre brano della tradizione popolare della Capitanata. Saranno gli "ambasciatori delle Tarantelle del Gargano" suonata con il tamburello percosso con la punta delle dita e la chitarra battente.

Alle ore 21:00 sempre in Piazza Matteotti, spazio al lancio di un pallone aerostatico a cura della Ditta "Biagio di Rella".

Nella due giorni (alle 18:30 e domenica anche alle 12:00), la piazza sarà anche teatro delle degustazioni a cura della Pro Loco in collaborazione con l'Istituto Alberghiero di Molfetta (BA) e con I.I.S.S. "Aldo Moro" di Trani (BT).

Domenica 10 alle ore 8:00, con partenza da Piazza Matteotti, la IV edizione della passeggiata in bicicletta organizzata dall'Avis bike dal titolo "Sulle strade del fungo Cardoncello".
Un appuntamento per grandi, piccoli e per quanti vorranno vivere l'avventura è quello dal tema: "Tra ferule e cardi" - Trekking nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia in programma domenica 10 novembre dalle ore 8:30. Si tratta di un interessantissimo trekking nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia, in particolare nella parte più alta delle Murge nord baresi, in territorio di Ruvo di Puglia per riscoprire e rivalutare la bellezza del paesaggio murgiano.

Alle ore 12:00 e alle ore 19:00 in Piazza le Monache, concerti rispettivamente del gruppo "Folkèmigra" e "Jazzabanna" per ripercorrere tutti i più grandi successi della musica pop-folk rigorosamente live.
Nella due giorni (alle 18:30 e domenica anche alle 12:00), la piazzetta sarà anche teatro delle degustazioni a cura della Pro Loco in collaborazione con l'Istituto Alberghiero di Molfetta (BA) e con I.I.S.S. "Aldo Moro" di Trani (BT). Alle ore 12:30 spazio al lancio di un pallone aerostatico a cura della Ditta "Biagio di Rella".

Alle ore 21:00 gran finale in piazza Matteotti con il concento di musica popolare a cura del "Canzoniere Grecanico Salentino" il più importante gruppo di musica popolare salentina, il primo ad essersi formato in Puglia. 44 anni di storia che lo hanno visto crescere e rinnovarsi. È guidato dal tamburellista e violinista Mauro Durante, che ha ereditato la leadership dal padre Daniele nel 2007. Durante la serata il gruppo proporrà, tra gli altri, i brani di Canzoniere, album uscito nel 2017 che è stato un successo internazionale.

La kermesse è soprattutto l'occasione per visitare Ruvo di Puglia, splendido borgo che offre uno scenario impareggiabile. Infatti, nel corso delle due giornate la Pro Loco promuove visite guidate, tour e percorsi esclusivi pensati per ammirare da punti di vista insoliti i monumenti della città, scoprirne le curiosità e apprezzare nei dettagli le opere che ne fanno parte. Si svolgeranno visite guidate presso il Museo Nazionale Jatta, la Pinacoteca Comunale di Arte Contemporanea, la Torre dell'Orologio, la Cattedrale, il campanile della chiesa del Carmine e gli ambienti ipogeici della chiesa del Purgatorio e dell'ex convento dei Padri Domenicani . (Info e prenotazioni: 080.3615419 - 080.3628428 - prolocoruvodipuglia@libero.it).

La sagra pensa anche ai più piccoli organizzando nella due giorni laboratori di animazione presso l'area dedicata in Piazzetta Fiume.

Previste inoltre due mostre fotografiche, la prima dal titolo "Murex - Murge in Autunno" allestita in Piazza F. Cavallotti, 25; la seconda epigrafia "Le vie del Pane a Ruvo di Puglia", a cura dell'Associamone "NoixVoi" allestita presso i locali dell'ex "Tatera" in via Nicola Cassano 2, in angolo con Via Alcide de Gasperi.

La Sagra, nata come evento eno-gastronomico, mira oggi a diventare un'occasione per il settore agro-alimentare e turistico. Il cibo assume un ruolo nuovo, diventando il medium di un territorio, di una cultura e dei valori legati alla terra ed alle proprie radici. É sempre più superata l'idea della sagra associata semplicemente alla degustazione dei prodotti tipici, in realtà questi eventi si dimostrano strategici e possono costituire una grande opportunità di promozione e valorizzazione territoriale. La carta d'identità semplice di un evento che ogni anno richiama tantissime presenze. Un mix intelligente di gastronomia e cultura che col tempo sta diventando il vero e proprio brand di una comunità.
Tanti i "buoni" motivi per non perdere l'irrinunciabile weekend ruvese con la natura e l'enogastronomia "scelta" e di qualità; non resta che invitare tutti quelli che vorranno partecipare alla kermesse e fare passaparola fra amici.

"Cardoncello on the road" è organizzato dall'Associazione Pro Loco UNPLI Ruvo di Puglia in collaborazione con l'UNPLI Puglia, in sinergia con l'Amministrazione Comunale, Assessorato alla Cultura e Turismo con il patrocinio del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, Regione Puglia, Assessorato Industria Turistica e Culturale Valorizzazione Beni Culturali, il Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e Ambientale, della Confcommercio, dell'Associazione Panificatori di Bari e Provincia e beneficia dell'alto patrocinio del MIPAAF (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali).

L'evento vede concretizzarsi l'auspicata rete di collaborazione fra Associazioni al fine di migliorare la manifestazione, ognuno secondo le proprie competenze; prendono parte all'organizzazione l'Istituto Alberghiero di Molfetta, I.I.S.S. "Aldo Moro" di Trani (BT), il Gruppo Speleologico Ruvese, e le Associazioni Avis Bike, Pubblica Assistenza Ruvo Soccorso, "Lapecheronza", "Camperuvo", Associazione Nazionale Polizia di Stato di Terlizzi.

  • sagra del fungo cardoncello
Altri contenuti a tema
La pioggia non ferma la sagra: stasera gran finale La pioggia non ferma la sagra: stasera gran finale Il tempo inclemente ha solo rallentato l'afflusso di gente a Ruvo di Puglia
Sagra del Fungo cardoncello, Lauciello: «Così valorizziamo il territorio» Sagra del Fungo cardoncello, Lauciello: «Così valorizziamo il territorio» Presentata la quindicesima edizione ruvese della sagra itinerante
Sagra del Fungo Cardoncello: visite guidate e tour naturalistici esclusivi su prenotazione Sagra del Fungo Cardoncello: visite guidate e tour naturalistici esclusivi su prenotazione Tutte le informazioni utili
Sagra del Fungo cardoncello, i dettagli in una conferenza stampa Sagra del Fungo cardoncello, i dettagli in una conferenza stampa I dettagli della due giorni svelati giovedì
Aspettando la Sagra: degustazioni e tradizione per l'anteprima Aspettando la Sagra: degustazioni e tradizione per l'anteprima Per l'occasione 'ospite' il piatto: “cavatidde e fung”
Arriva l’autunno ed è subito sagra del fungo Cardoncello Arriva l’autunno ed è subito sagra del fungo Cardoncello Cultura, folklore, odore e sapori dell'Alta Murgia
Sagra del Fungo Cardoncello, è boom di visitatori Sagra del Fungo Cardoncello, è boom di visitatori Circa cinquantamila presenze tra fiera ed eventi collaterali
Sagra del fungo cardoncello, sequestrati 4,5 kg di salumi non in regola Sagra del fungo cardoncello, sequestrati 4,5 kg di salumi non in regola In azione il servizio veterinario della ASL
© 2001-2019 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.