Acque reflue nell'agro di Molfetta
Acque reflue nell'agro di Molfetta
Attualità

Problemi al depuratore consortile di Ruvo, acque reflue nell'agro di Molfetta

Lo rende noto Tommaso Minervini, sindaco della città limitrofa

L'agro di Molfetta, in località Contrada Manganelli nei pressi di Torre Calderina sulla costa a Ponente, è sommerso di acque reflue.

Nelle scorse ore la denuncia è arrivata da Pasquale Salvemini, referente locale del WWF, che ha raccolto l'appello lanciato dai proprietari dei terreni, arrivati anche davanti ai microfoni RAI per l'attenzione sullo sversamento incontrollato di una presunta acqua di fogna sui propri fondi agricoli.

L'area, come detto, è quella delle campagne di Molfetta, nell'oasi faunistica di Torre Calderina, «un'area naturale che, almeno sulla carta - fa sapere il responsabile regionale del WWF Salvemini- risulta essere protetta da vincoli paesaggistici».

Le immagini sono di una gravità inaudita e mostrano centinaia di alberi di ulivo immersi da settimane nelle acque reflue che arrivano dall'impianto di depurazione di Ruvo di Puglia e Terlizzi, a causa - secondo i proprietari - di «una cattiva manutenzione del canale».

A dare conferma che tutto dipenderebbe dall'impianto di depurazione di Ruvo e Terlizzi è anche Tommaso Minervini, sindaco di Molfetta.

"Il corpo di polizia locale – spiega il sindaco Tommaso Minervini - ha già effettuato un sopralluogo nell'area interessata dalla tracimazione. Nelle scorse ore sono stati effettuati sopralluoghi anche da tecnici Asi e da tecnici della Regione. Ho notizia del fatto che la Regione sta già intervenendo con lavori di disostruzione dell'intero tratto interessato dalla problematica ponendo poi a carico dell'Asi i costi e risolvere un problema atavico che parte dal depuratore consortile di Ruvo-Terlizzi.
Una parte di quell'emissario, che oggi è tornato a tracimare – continua Minervini - fu intubato dieci anni fa nel corso del mio precedente mandato, e con l'inizio del mio secondo mandato, nel 2017, mi sono interessato della questione. Tanto che, su sollecitazione del Comune di Molfetta, la Regione Puglia, con delibera numero 189 del 20 febbraio 2018, ha stanziato 4 milioni e 200mila euro, 950 in capo al Consorzio di Bonifica e la restante parte all'Aqp per intubare quel canale e recuperare le acque che arrivano al depuratore per poterle poi affinare e riutilizzare in agricoltura, con il doppio scopo di eliminare il canale a cielo aperto che oggi è straripato per l'ennesima volta e sta facendo danno nel Comune di Molfetta e poi recuperare queste acque. I soldi sono a disposizione di questi due enti che stanno approntando i progetti".

Attraverso una nota stampa Tommaso Minervini si è già detto disponibile a incontrare gli agricoltori.
  • Depuratore
Altri contenuti a tema
Conclusi i lavori all'emissario del depuratore di Ruvo e Terlizzi Conclusi i lavori all'emissario del depuratore di Ruvo e Terlizzi Il disservizio aveva causato l'allagamento dell'agro di Molfetta
In corso la disostruzione dell'emissario del depuratore di Ruvo-Terlizzi In corso la disostruzione dell'emissario del depuratore di Ruvo-Terlizzi E' stata la causa dell'allagamento di circa 100 mila metri quadrati nell'agro molfettese
Inaugurato il completamento dei lavori di potenziamento del depuratore consortile di Ruvo di Puglia - Terlizzi Inaugurato il completamento dei lavori di potenziamento del depuratore consortile di Ruvo di Puglia - Terlizzi Al via il progetto didattico regionale “H2Oro. In buone acque” di Legambiente Puglia, Acquedotto Pugliese e Autorità Idrica Pugliese
AQP: «Il depuratore Ruvo-Terlizzi non c'entra nulla con l'inquinamento a Torre Calderina" AQP: «Il depuratore Ruvo-Terlizzi non c'entra nulla con l'inquinamento a Torre Calderina" «Non è nella competenza di Aqp vigilare sullo stato delle acque nell’ultimo tratto fino a mare»
Acqua marrone a Torre Calderina: viene dal depuratore di Ruvo-Terlizzi? Acqua marrone a Torre Calderina: viene dal depuratore di Ruvo-Terlizzi? La denuncia di Wwf e Lega anti caccia
I reflui di Ruvo e Terlizzi scaricano a mare «senza un'adeguata depurazione» I reflui di Ruvo e Terlizzi scaricano a mare «senza un'adeguata depurazione» L'esposto-denuncia delle Guardie Ambientali di Bari
WWF: le acque reflue di Ruvo e Terlizzi stanno uccidendo uccelli e alberi a Molfetta WWF: le acque reflue di Ruvo e Terlizzi stanno uccidendo uccelli e alberi a Molfetta I reflui fognari che sfociano da Ruvo stanno portando morte e distruggendo le colture
Lo scarico dei reflui di Ruvo inonda Molfetta Lo scarico dei reflui di Ruvo inonda Molfetta La denuncia arriva dagli Attivisti Meetup "5Stelle Molfetta" Molfetta in MoVimento
© 2001-2020 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.