Campo estivo
Campo estivo
Attualità

Fondi per centri estivi e servizi socio-educativi. Come richiedere i rimborsi

L'avviso pubblico del Comune di Ruvo

Elezioni Regionali 2020
Il Comune di Ruvo di Puglia risulta assegnatario di una quota di risorse previste all'art 105 del D.L. Rilancio 34/2020 a valere sul Fondo per le politiche della famiglia da destinarsi a centri estivi diurni, servizi socio-educativi territoriali e centri con funzione educativa e ricreativa.

Al fine di sostenere le famiglie, il Ministero ha inteso finanziare interventi di potenziamento di centri estivi, servizi socio-educativi territoriali e centri con funzione educativa e ricreativa, destinati alle attività per bambini e bambine di età compresa fra i 3 e i 14 anni, per i mesi da giugno a settembre 2020.

Con Delibera di Giunta Comunale n° 147 del 07/07/2020 la quota assegnata al Comune di Ruvo di Puglia è stata così finalizzata: il 40% a sostegno delle maggiori spese sostenute dai centri estivi diurni organizzati da associazioni e/o parrocchie e il 60% per il potenziamento dei Servizi Socioeducativi territoriali e centri con funzione educativa e ricreativa già attivi sul territorio comunale.

I costi rimborsabili, a valere sul finanziamento assegnato con DPCM del 25/06/2020 del Ministro per le pari opportunità e la famiglia, saranno così individuati:

- Per i centri estivi diurni: spese di personale dipendente adibito al triage ovvero alle attività di monitoraggio del rispetto delle norme di distanziamento e di prevenzione del contagio, per un importo rimborsabile massimo pari a 1.500 €. Ulteriori costi conteggiati in proporzione ai bambini iscritti a ciascun centro di età compresa fra i 3 e i 14 anni: 10,00 € pro capite per le spese relative all'acquisto di prodotti e dispositivi per l'igiene ambientale, individuale (di operatori e bambini) e per la prevenzione del contagio; i € 10,00 pro capite per le spese relative all'acquisto di materiali ed attrezzature, trasporto, biglietti di ingresso a parchi, lidi, ecc.. Tutte le spese dovranno essere adeguatamente documentate;

- Per i servizi socio-educativi: saranno ammesse a finanziamento le proposte progettuali finalizzate al potenziamento dei centri diurni per minori e dei servizi con funzione educativa già attivi sul territorio e rivolti a fasce particolarmente colpite da forme di esclusione sociale connesse alle misure di contenimento legate al COVID – 19. Tali progettualità saranno realizzate in stretto raccordo con l'Ufficio Servizi Sociali (con particolare riguardo all'individuazione dell'utenza più vulnerabile) e saranno finanziate per un importo massimo mensile per ogni minore inserito (per attività erogate per almeno 5 giorni a settimana) pari ad € 400,00, maggiorato ad € 600,00 mensili per i minori con disabilità.

Modalità di accesso e ammissione al rimborso

Per la richiesta di accesso al rimborso delle suddette spese, i soggetti interessati - che a seguito della riapertura presentino al Comune e alla Asl Progetti organizzativi delle attività (come da Linee guida allegate all'Ordinanza Regionale 255 del 10/06/2020), destinate a bambini e bambine di età compresa fra i 3 e i 14 anni, per i mesi da giugno a settembre 2020 – devono presentare richiesta di rimborso attestando le spese sostenute, puntualmente rendicontate con documentazione contabile di dettaglio per ciascuna spesa.

Non saranno ammesse a rimborso richieste prive dell'anzidetta documentazione. Info e chiarimenti Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all'Ufficio Servizi Sociali Tel. 080.9507417 (centralino)/080.9507412 (diretto) PEC: coordinatore.areapolitichesociali@pec.comune.ruvodipuglia.ba.it e-mail: servizi.socio.culturali@comune.ruvodipuglia.ba.it
  • Finanziamenti
Altri contenuti a tema
Microprestito, 93 beneficiari in provincia di Bari per oltre 2milioni di euro Microprestito, 93 beneficiari in provincia di Bari per oltre 2milioni di euro In Puglia sono già 219 le determine di finanziamento ammesse
In arrivo 130mila euro per opere di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile In arrivo 130mila euro per opere di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile Sono i fondi stanziati dalla cosiddetta "norma Fraccaro"
© 2001-2020 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.