Una slot machine
Una slot machine
Attualità

Giochi e scommesse, nel 2018 a Ruvo di Puglia spesi 25 milioni di euro

I dati arrivano dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che li ha raccolti nel Libro Blu 2018

Ben 25.591.663,84​ euro: tanto hanno "investito" i cittadini di Ruvo di Puglia nel corso dell'anno passato, il 2018, in termini di spesa per Lotto, Enalotto, lotterie varie, scommesse, Bingo, slot machine, videolottery e giochi online.

I dati arrivano dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che li ha raccolti nello speciale Libro Blu 2018, il rapporto annuale delle attività dell'Agenzia sullo stato dell'arte (raccolta, spesa, vincite, entrate erariali) del mercato del gioco d'azzardo legale in Italia. Oltre 2.500 pagine di dati, tabelle e grafici in grado di fornire, per aree geografiche e settore di competenza, un quadro complessivo dei trend, delle criticità e dei progressi.

8.970.826,21​ euro i soldi letteralmente gettati dai ruvesi negli apparecchi da gioco AWP (Amusement with Prizes) e 6.910.771,83​ euro negli apparecchi da gioco VLT (Video Lottery Terminal), cioè nelle slot-machine e nelle videolottery, nonostante nell'ultimo anno si sia concluso il taglio del 35% degli apparecchi in tutta l'Italia, in virtù di un decreto dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli seguito all'accordo Stato-Regioni sul riordino delle slot.

Ancora: 3.191.429,00​ euro sono stati spesi nel gioco del Lotto, 3.145.713,94​ euro nelle lotterie istantanee, 2.096.610,05 euro nelle scommesse sportive a quota fissa, 871.228,15​ euro nelle scommesse virtuali, 301.120,50​ euro nel Superenalotto e 45.840,18​ euro nel Comma 7. Chiudono la classifica le lotterie tradizionali (5.502,99 euro), i concorsi ed i pronostici sportivi (4.843,00​ euro) e Big (441,00 euro).

Il Libro Blu 2018 registra poi un aumento del numero dei siti web irregolari inibiti: 1.042 nel 2018 contro i 418 nel 2013, anche se sempre meno sono i tentativi di accesso (-82%). «La nostra priorità - sottolinea il direttore Giochi dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Roberto Fanelli - è il contrasto al gioco illecito, perché danneggia sia l'Erario, sia gli operatori corretti, sia i giocatori, che senza controlli non sono tutelati».

Per il settore dei Giochi, nel 2018 gli italiani hanno speso complessivamente 18,9 miliardi di euro, una spesa identica a quella del 2017. Insomma, il settore del gioco sembra davvero non conoscere alcuna crisi.
  • Slot machine Ruvo di Puglia
  • Scommesse Ruvo di Puglia
Altri contenuti a tema
«148 milioni di euro giocati tra Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi» «148 milioni di euro giocati tra Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi» L'editoriale di Luce e Vita: «I risultati sono più che allarmanti ed evidenziano la presenza di un cancro, quello del gioco»
L'Italia delle slot 2. Nel 2017 a Ruvo di Puglia bruciati 24,87 milioni di euro L'Italia delle slot 2. Nel 2017 a Ruvo di Puglia bruciati 24,87 milioni di euro In città si gioca di più alle slot (8,85 milioni), seguite dalle videolottery (7,09 milioni). Tutti i dati nell'inchiesta del Gruppo Gedi
Gioco d'azzardo, a Ruvo di Puglia bruciati oltre 12 milioni di euro Gioco d'azzardo, a Ruvo di Puglia bruciati oltre 12 milioni di euro I dati relativi al primo semestre del 2017. È come se ogni ruvese avesse puntato 489,15 euro
Sapar Puglia: «Gioco, dati fuorvianti demonizzano il settore» Sapar Puglia: «Gioco, dati fuorvianti demonizzano il settore» La delegazione regionale replica all'inchiesta della società Gedi: «Dati errati, basati su un equivoco»
Slot machine: a Ruvo nel 2016 spesi 15,80 milioni di euro Slot machine: a Ruvo nel 2016 spesi 15,80 milioni di euro +9,9% rispetto al 2015. La spesa pro capite è stata di 620,70 euro: era di 563,10 euro nel 2015
© 2001-2019 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.