LAPECHERONZA
LAPECHERONZA
Eventi e cultura

Il folklore pugliese in Fiera Del Levante

Straordinaria partecipazione del gruppo folk locale “Lapecheronza”

Oggi la firma di uno storico protocollo d'Intesa tra il Governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, e il Presidente della F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), Benito Ripoli.

Chi arriva in Puglia non è travolto solo dalle bellezze del paesaggio, dal cibo e dall'accoglienza dei suoi abitanti. Chi arriva in Puglia viene travolto dalle tante manifestazioni di folklore disseminate tra paesi e borghi.

Il patrimonio folcloristico pugliese infatti è particolarmente interessante e coinvolgente.

Oggi in occasione della Giornata del Folklore pugliese il Gruppo Folk ruvese "Lapecheronza, ("l'ape che ronza", scritto attaccato per riprodurre lo stesso ronzio delle api in cerca di polline), nato all'interno dell'Associazione Pro Loco di Ruvo di Puglia, insieme alla F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Pololari) alla Regione Puglia ed ad altri gruppi folkoloristici di assoluto prestigio si uniscono, attraverso un protocollo d'Intesa teso a valorizzare il vernacolo e gli antichi riti legati ai mestieri di una volta e di riscoprire il folklore, i linguaggi, la cultura e la tradizione del territorio, con danze e canti che pescano a piene mani dalla più antica e tipica tradizione popolare.

La Regione Puglia quindi contribuisce ad assicurare un maggior rispetto del patrimonio culturale e folkloristico, diffondendone soprattutto il valore umano, e far accrescere la consapevolezza a livello locale, nazionale e internazionale, dell'importanza di tale patrimonio nel favorire la diffusione della cultura e della conoscenza delle tradizioni del territorio quale strumento di sviluppo dell'immagine turistica regionale.
  • Lapecheronza
© 2001-2018 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.