Irene Turturo
Irene Turturo
Politica

Irene Turturo si dimette dal consiglio: «Prendo le distanze dall'amministrazione»

Scossone in consiglio comunale. Chieco: «Sono molto dispiaciuto»

La frizione si trasforma in rottura e la consigliera comunale Irene Turturo, eletta nel Partito Democratico e poi confluita in AppDem, decide che è tempo di lasciare i banchi della massima assise cittadina e proseguire l'impegno politico fuori dalle istituzioni.

Nel corso del consiglio comunale celebratosi ieri è stata data lettura di una missiva nella quale la consigliera comunale ha annunciato le sue dimissioni motivandole con parole che evidenziano uno stato di malessere interno alla maggioranza di centrosinistra.

Turturo non usa mezze misure per definire l'esperienza amministrativa dalla quale si è defilata e che aveva «convintamente ho sostenuto sin dalla nascita perché sicura che avesse un leader capace di segnare il passo».

«Un percorso che a tre anni e mezzo di distanza ha svuotato la politica di sinistra a Ruvo, ha portato al commissariamento il Partito Democratico di cui non si capisce se il Sindaco sia o meno espressione, ha diviso le persone che da sempre, a mia memoria, si sono ritrovate a elaborare un pensiero di accoglienza e sviluppo della mia città. Questa amministrazione ha sottratto più di quanto pensa di aver aggiunto, per il mio modo di intendere la politica» scrive l'ormai ex consigliera comunale.

L'accusa più pesante verso l'amministrazione comunale è quella di averle consentito di svolgere le sue prerogative di consigliera comunale

«La distanza che esiste fra quello che questa Amministrazione narra e la realtà dei fatti è per me diventata troppa e, pertanto, inaccettabile. L'aver ricoperto il ruolo di consigliera, senza essere messa nelle condizioni di esercitarlo, per me è stato incredibile. Questo non perché io non ho voluto coinvolgermi nelle attività amministrative, come sostiene il Sindaco, ma perché il consigliere a oggi in questa Amministrazione non ha spazi, strumenti e metodi di natura politica per farlo. La massima assise comunale considerata forcella di una macchina voluta, costruita e guidata da altri» ha scritto Irene Turturo.

E ha concluso: «Il mio impegno politico continuerà nella sede che in questo momento per me è la più nobile, la comunità ruvese».

Il sindaco Pasquale Chieco, che ha riferito di non voler commentare le parole dell'ex consigliera comunale, si è detto «dispiaciuto», attribuendo le dure dichiarazioni ad «uno stato d'animo non sereno». «Ci sarà tempo e modo di riflettere con gli altri consiglieri e con maggioranza anche in vista degli importanti appuntamenti che attendono la città da qui alla fine della consiliatura» ha riferito il primo cittadino.
  • Partito Democratico Ruvo
  • Appdem
  • Irene Turturo
Altri contenuti a tema
Il PD commissariato e la sua prima assemblea Il PD commissariato e la sua prima assemblea Appuntamento fissato per questa sera
PD commissariato, la replica dell'ex segreteria: «Requisitoria surreale. Noi umiliati e feriti» PD commissariato, la replica dell'ex segreteria: «Requisitoria surreale. Noi umiliati e feriti» La nota degli ex dirigenti del Partito Democratico di Ruvo di Puglia
Commissariata la sezione di Ruvo di Puglia del Partito Democratico Commissariata la sezione di Ruvo di Puglia del Partito Democratico Lacarra: «Totale incapacità della corretta gestione dei rapporti politici con sindaco e con il gruppo consiliare da parte della segreteria»
Il PD rompe con Chieco: «Prendiamo le distanze dall'operato dell'amministrazione» Il PD rompe con Chieco: «Prendiamo le distanze dall'operato dell'amministrazione» Una nota della segreteria cittadina del Partito Democratico
Elezioni europee, i ringraziamenti del Partito Democratico Elezioni europee, i ringraziamenti del Partito Democratico «Il 18.79% è un risultato che ci rafforza nella voglia di andare avanti»
Il PD attacca il sindaco: "Vuole la segreteria del partito" Il PD attacca il sindaco: "Vuole la segreteria del partito" Una nota a firma della segreteria cittadina del Partito Democratico
PUG, il Partito Democratico: «Atto illegittimo» PUG, il Partito Democratico: «Atto illegittimo» Dura critica all'amministrazione: «spot pubblicitari che raccontano di un paese che non c’è»
Chieco sulle primarie Pd: «Ridiamo al paese una possibilità di futuro» Chieco sulle primarie Pd: «Ridiamo al paese una possibilità di futuro» Il sindaco ha partecipato al voto, in sostegno alla corsa di Nicola Zingaretti
© 2001-2019 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.