Comitato ospedale unico
Cronaca

Morì di parto, assolti due medici

Assolti per non aver commesso il fatto i due medici dell'ospedale di Corato

Sono stati assolti per non aver commesso il fatto due medici dell'ospedale di Corato, Lucio Nichilo e Raffaele Conte, accusati di omicidio colposo in concorso per la morte di una giovane donna di Ruvo di Puglia, Maria Teresa Lauciello, che morì nel 2012 dopo il parto di un feto senza vita.

La decisione è stata presa al termine del processo con rito abbreviato dal Gup del Tribunale di Trani Raffaele Morelli.

Non si è invece ancora concluso il processo che vede coinvolto un altro medico, sempre per il medesimo caso.

La donna, morì al sesto mese di gravidanza, dopo essere stata ricoverata prima all'ospedale di Corato, poi in quello di Acquaviva dove fu sottoposta a parto cesareo. L'inchiesta fu aperta per competenza dalla procura di Bari, poi fu trasferita a Trani.

Sulla questione intervenne anche il presidente della commissione parlamentare d'inchiesta sugli errori sanitari On. Leoluca Orlando, che chiese una relazione da parte dell'alloraassessore regionale alla sanità Attollini.
  • procura di trani
Altri contenuti a tema
Scontro treni sulla Andria-Corato: a sbagliare non furono solo i capistazione Scontro treni sulla Andria-Corato: a sbagliare non furono solo i capistazione La procura di Trani fa il punto sulle indagini in corso
Antonio Di Maio nuovo procuratore capo di Trani Antonio Di Maio nuovo procuratore capo di Trani Il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha ratificato la proposta, presto l’insediamento
Gestione piscina comunale, rinviati a giudizio responsabili di due società Gestione piscina comunale, rinviati a giudizio responsabili di due società Coinvolto anche il direttore tecnico dell'Adriatika Nuoto
Strage treni, chiesta perizia sulle scatole nere Strage treni, chiesta perizia sulle scatole nere La procura di Trani dispone nuovi accertamenti tecnici
© 2001-2018 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.