Murgia
Murgia
Territorio

Ruvo nella rete turistica Murgia Slow Travel

Mercoledì la presentazione nella sala conferenza della residenza socio-assistenziale "Spada"

Elezioni Regionali 2020
Si terrà mercoledì 19 dicembre, alle ore 17:00, nella sala conferenze della residenza socio-assistenziale "M.M. Spada" in corso Piave, 94 a Ruvo di Puglia, l'evento di presentazione della rete turistica Murgia Slow Travel, che comprende i comuni di Canosa di Puglia, Corato, Gravina in Puglia, Poggiorsini e Ruvo di Puglia, nata in aprile tra imprese attive da tempo sul territorio dell'Alta Murgia.

Il progetto è curato dal dottore agricolo biscegliese Maurizio Di Pierro dello studio Agritech Consulting e dal collega Mario Pansini della Diapason Plus Consulting e ha beneficiato di finanziamento regionale del bando operazione 16.3.2 - "Creazione nuove forme di cooperazione per sviluppo e/o commercializzazione servizi turistici", nell'ambito del Piano di sviluppo rurale Puglia 2014-2020.

L'iniziativa è volta a diffondere le potenzialità della rete che crede nella crescita sostenibile, nella valorizzazione del territorio, nello scambio di idee ed esperienze per lo sviluppo dei settori turistico, rurale e sociale con particolare attenzione ai bisogni di famiglie, bambini, anziani e diversamente abili.

Sarà, inoltre, l'occasione per incontrare esperti del settore e gli attori del territorio attivi nei settori succitati, al fine di illustrare le attività già svolte e di creare sinergie per la realizzazione di progetti futuri. Il progetto prevede l'offerta di percorsi ciclopedonali, laboratori esperienziali legati alle filiere di lavorazione di prodotti della Murgia ottenuti con metodi artigianali e/o tradizionali, laboratori di degustazione di prodotti tipici del territorio, l'utilizzo di alternativi mezzi di trasporto ecologici e sostenibili (come biciclette e carri d'epoca trainati da asini o cavalli) per le attività outdoor.

I partner della rete sono stati selezionati in modo da garantire tutti i servizi connessi ai pacchetti turistici proposti. Nello specifico, hanno aderito: aziende agricole, aziende di trasformazione agro-alimentare (lattierocasearie, cerealicole, olivicole, viti-vinicole), agriturismi, B&B, agenzie turistiche e di comunicazione, società di trasporti.
  • Turismo
  • murgia
Altri contenuti a tema
Vacanze estive, gli italiani preferiscono i borghi. In Puglia i più belli d'Italia Vacanze estive, gli italiani preferiscono i borghi. In Puglia i più belli d'Italia Enogastronomia, tradizioni e patrimonio paesaggistico protagonisti del turismo post covid
Perdita di turisti stranieri ma i vip italiani preferiscono la Puglia Perdita di turisti stranieri ma i vip italiani preferiscono la Puglia La crisi del turismo non risparmia la nostra regione. Gli agriturismi le mete preferite
A piedi, a cavallo o in bici, 8 itinerari di Puglia fra ulivi e Alta Murgia A piedi, a cavallo o in bici, 8 itinerari di Puglia fra ulivi e Alta Murgia Da Legambiente e Touring Club Italiano la guida online con proposte per il turismo di prossimità
Aziende del trasporto turistico in protesta. Giannini: «Solo il Governo può intervenire» Aziende del trasporto turistico in protesta. Giannini: «Solo il Governo può intervenire» L’assessore ai Trasporti incontra le attività di noleggio con conducente di bus turistici
Emiliano e Capone incontrano le agenzie di viaggio. "In campo misure di rilancio" Emiliano e Capone incontrano le agenzie di viaggio. "In campo misure di rilancio" Emiliano e Capone incontrano le agenzie di viaggio. "In campo misure di rilancio"
Turismo in crisi ma il settore dei camper è il primo a ripartire Turismo in crisi ma il settore dei camper è il primo a ripartire Rutigliano: «Saremo on the road sulle nostre case viaggianti»
Gli effetti del coronavirus su cultura e turismo, il monitoraggio della Regione Gli effetti del coronavirus su cultura e turismo, il monitoraggio della Regione Un sondaggio riservato agli operatori del settore per valutare la situazione
Turismo, la Regione punta su cammini, patrimonio enogastronomico tipico e itinerari culturali alternativi Turismo, la Regione punta su cammini, patrimonio enogastronomico tipico e itinerari culturali alternativi Pubblicato l'avviso di Pugliapromozione
© 2001-2020 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.