CIofs
CIofs
Scuola e Lavoro

Tredici ragazzi iniziano a costruire un sogno

Presentato il nuovo corso di formazione professionale

È stata presentato ieri presso palazzo Caputi, un nuovo corso di formazione professionale che è attivo dal 2 Ottobre 2017 presso la sede CIOFS/FP.
La novità assoluta è quella di riuscire a conseguire un Diploma professionale di tecnico della Ristorazione. «Novità di importanza fondamentale - dichiara Anna Lobosco, dirigente del servizio FP della regione Puglia - è un lavoro che porta alla professionalizzazione, al riconoscimento di un percorso che ha una importanza culturale e sociale fondamentale».
I 13 ragazzi che stanno frequentando il corso, a percorso ultimato saranno in grado di non solo di svolgere il lavoro con relativa competenza, ma anche di programmare, coordinare e svolgere compiti in autonomia e piena responsabilità.
Alla conferenza nomi di eccezione, per un tema di importanza culturale e sociale. Perché promuovere e finanziare un corso di formazione professionale non toglie soltanto una fetta della popolazione giovanile dalla strada, bensì la accompagna nel mondo del lavoro, le permette un accesso all'istruzione e formazione tecnica superiore sino a giungere a sostenere all'esame di stato, utile per l'accesso all'università.
Non più, dunque, un istituto d'ultima scelta, dove veicolare i ragazzi "che non sanno né leggere né scrivere né hanno voglia" bensì una opportunità vera e propria di crescita e costruzione di un sogno.
Concetto sottolineato più volte dal dott. Giuri, progettista CIOFS/FP Puglia e ancor più dal preside Natalicchio dell'IPSSAR di Molfetta.
«Le opportunità nascono soprattutto dalla partnership con aziende leader sul territorio. Avere come partner l'Hotel Pineta, la Pasticceria Berardi, Architem, Torre del Monte, la braceria U Sfizie, Mediffod, Nudim Club House, la pizzaria il Capriccio, U vecchie Furn, il ristorante Carmelo Soul Kitchen, il ristorante U P.e.p.i.d.d.e crea opportunità di lavoro, una rete di contatti fondamentali e insostituibile.
Discorso che vale per tutti e che finalmente è stato preso in considerazione, con il progetto "alternanza scuola/lavoro" dai licei e dalle università.
«Sapere è importante, ma adesso è importante anche saper fare, saper essere e soprattutto far sapere ciò che si sa, si sa fare e si è, tanto da diventare un valore aggiunto, e non un "servo" di chi ci mette alla prova»
Essere personal branding, promotore di se stessi. Perché il lavoro è importante per guadagnare e crearsi una vita propria.
«Quello che dobbiamo imparare a fare è differenziare le intelligenze, cosa che l'umanesimo e Gentile non hanno aiutato a fare, rendendo la scuola un posto classista.» dichiara il preside Natalicchio «ognuno di noi ha talento per qualcosa. Non possiamo giudicare qualcuno solo in merito a dei parametri prefissati dal passato. Ci dobbiamo chiedere "La scuola ci permette di diventare quello che vogliamo?" In questo la qualifica professionale di questo nuovo corso ha un valore speciale che incontra la nostra massima collaborazione. »
La dottoressa Squicciarini responsabile della formazione professionale della Regione tiene a precisare che moltissimi ragazzi giungono poi agli esami di Stato e proseguono verso l'Università.
Tutti d'accordo sul fatto che l'orientamento deve avere come obiettivo quello di intercettare talenti, si punta a rivedere i corsi professionali come didattica alternativa, estrapolandoli dalla gabbia di "ultima spiaggia" che rischia di creare un ghetto culturale e sociale.
Suor Carmela Rocca, presidente del CIOFS e suor Immacolata Milizia, responsabile della sede ruvese, puntano l'attenzione su quella che da "unica strada dovuta alla delusione scolastica" può diventare una scelta sincera e di pari dignità.
Al CIOFS Puglia sono iscritti circa ottocento ragazzi, segno di un lavoro che viene fatto anno dopo anno con enorme capacità e spirito di collaborazione con realtà locali che spesso sono difficili. Ma la strada intrapresa fa ben sperare: così come gli anni passati vede ragazzi che hanno intrapreso il cammino nel CIOFS e hanno inseguito la loro strada diventando donne e uomini di successo, così la strada da percorrere nasconde in sé diamanti alla stato grezzo, tutti da valorizzare.
  • Lavoro
Altri contenuti a tema
Nuova sede per la casa editrice AdMaiora, previste nuove assunzioni Nuova sede per la casa editrice AdMaiora, previste nuove assunzioni La nuova struttura tratterà una linea tecnica per geometri, architetti e ingegneri
DUC, si cerca un manager di distretto DUC, si cerca un manager di distretto L’incarico avrà la durata di un anno, prorogabile e rinnovabile.
Resto al Sud, nuovi incentivi per under 35 Resto al Sud, nuovi incentivi per under 35 Lunedì 29 gennaio un convegno nella sede della Città Metropolitana
Roberto Peschetola, un ruvese a Las Vegas per il premio alla bici intelligente Roberto Peschetola, un ruvese a Las Vegas per il premio alla bici intelligente È Product Manager dell'unico progetto premiato al Ces di Las Vegas
Garanzia giovani, programma prorogato al 2018 Garanzia giovani, programma prorogato al 2018 Le dichiarazioni dell'assessore regionale Sebastiano Leo
Giovani e Lavoro, se ne discute con la CGIL Giovani e Lavoro, se ne discute con la CGIL Appuntamento a venerdì 10 novembre
Detenuti e lavoro, firmato protocollo d'intesa nel carcere di Trani Detenuti e lavoro, firmato protocollo d'intesa nel carcere di Trani Ministero della giustizia, Regione Puglia e Provincia Bat le parti interessate
Azienda coratina ricerca personale Azienda coratina ricerca personale Si selezionano grafici e creativi
© 2001-2018 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.