Garanzia Giovani
Garanzia Giovani
Associazioni

Venerdì la festa finale di Estate Ragazzi 2019

Tema dell'iniziativa estiva è stato: Wunder - alla ricerca della bellezza. Tra i Vichinghi per risolvere un mistero

Venerdì 19 luglio a partire dalle ore 19.00 , si terrà presso l'Oratorio Salesiano di Ruvo (con ingresso quest'anno da Via Carità) la festa finale di una lunghissima esperienza estiva iniziata il 6 giugno e che si concluderà poi il 26 luglio.

Organizzata da Suore, volontari, animatori e collaboratori adulti nell'ambito del progetto OratoriAMO con Don Bosco, ha avuto due percorsi educativi differenziati, nel rispetto delle diverse fasce d'età dei destinatari (uno al mattino e uno al pomeriggio).

Il tema dell'esperienza antimeridiana in questa straordinaria Estate Ragazzi 2019 è stato: Wunder - alla ricerca della bellezza. Tra i Vichinghi per risolvere un mistero.

Quattro i verbi scelti per ritmare un percorso educativo che vuole favorire e formare sensibilità e competenza emozionale: RICEVERE, RICERCARE, SCOPRIRE, RIFARE.
Educare alla bellezza, perché?
Intanto perché è la bellezza che salverà il mondo e poi perché siamo convinti, come educatori alla scuola di don Bosco, che solo chi si è lasciato affascinare dal BELLO, ha una marcia in più per mettere le proprie energie e risorse a servizio degli altri.
Gli ambiti presi in considerazione per riscoprire la bellezza sono stati:
- La natura (l'ecologia, la cura del creato)
- I volti (le altre persone, con le loro specificità e diversità, con tutto ciò ci donano, con i loro "limiti" e l'appello che ci rivolgono a farci prossimo...)
- Il cuore (l'interiorità, la coscienza, la capacità critica e di discernimento)
- La città (il luogo delle relazioni umane in cui la bellezza prende forma e nel quale tutti sono invitati a dare il proprio contributo).
Finalità educative e formative:
- ricordare e accogliere le cose e le esperienze belle della vita;
- mettersi alla ricerca di ciò che è bello oltre le apparenze;
- ri-conoscere che la bellezza ha a che fare con la decisione libera di servire e di prendersi cura responsabilmente di ciò che siamo e di ciò che incontriamo;
- attivarsi per rendere più bello il mondo attraverso il servizio di ciascuno.
E ogni giorno una parola chiave da portarsi via per ricordare, nel quotidiano, gli impegni assunti in gruppo: Bellezza è... stupore – sorriso – gioia – legami – curiosità – differenze - sguardo – dettagli – immaginazione – oltre – silenzio – incroci – custodia – condivisione – generosità – progetto.

E come in ogni esperienza educativa, il bello comincia proprio quando si è giunti alla fine…

E' il momento ora di dare spazio all'artista/artigiano che è presente in ciascuno, di continuare (o iniziare) l'opera d'arte in cui tutti (singolarmente e insieme) siamo impegnati. "Ri-fare" il bello non significa solo "riparare" ciò che è stato rovinato ma soprattutto "ri-creare" sul modello della bellezza che attrae, cioè alla luce di quel "di più" che gli occhi hanno iniziato a riconoscere nella natura, nei volti, nel cuore, nella città.
La bellezza che attrae e affascina è la bellezza del servizio, di chi non tiene per sé come un tesoro geloso le risorse e i talenti personali, ma li condivide e li mette a disposizione degli altri.

Il programma della serata prevede un talent show con inizio alle ore 19.00, mostra dei lavori prodotti nei vari laboratori, giochi, musica, hot dog, video finale.
  • Oratorio
© 2001-2019 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.