Gianni Lenoci
Gianni Lenoci
Eventi e cultura

Addio a Gianni Lenoci, maestro del jazz. Il suo ultimo concerto a Ruvo di Puglia

Il commosso ricordo del maestro Minafra

Elezioni Regionali 2020
Il pubblico di Ruvo di Puglia, meno di un mese fa, ha potuto applaudire la sua performance al Talos Festival. Era stato il suo ultimo concerto. Oggi, purtroppo, la notizia della sua scomparsa: è deceduto a soli 56 anni Gianni Lenoci, pianista e docente del Conservatorio di Monopoli, tra le espressioni più autorevoli del jazz pugliese.

Artista di assoluta rilevanza, persona eclettica, profondo conoscitore di musica classica e di jazz (dal mainstream alla sperimentazione e improvvisazione di cui era considerato un guru) era un musicista molto apprezzato. Si era diplomato in pianoforte al Conservatorio "S. Cecilia" di Roma e in Musica elettronica al Conservatorio "N. Piccinni" di Bari, dove ha conseguito anche la Laurea in pianoforte con il massimo dei voti e la lode, discutendo una tesi sull'opera pianistica di Morton Feldman.

Ha studiato jazz ed improvvisazione con Mal Waldron e Paul Bley. Aveva suonato con i grandi Massimo Urbani, Steve Lacy, Joelle Leandre, Steve Grossman, Enrico Rava, Glenn Ferris, Eugenio Colombo, Markus Stockhausen,Steve Potts, Carlos Zingaro, John Tchicai, Kent Carter, William Parker, David Murray, e non disdegnava di suonare con i piccoli tanto che in Puglia era un punto di riferimento per chi voleva studiare il jazz (sebbene il jazz o ce l'hai o non ce l'hai). Elencare premi e registrazioni per Lenoci è riduttivo, a lui non piacevano gli elenchi, le gabbie concettuali o gli steriotipi.

La sua ultima performance proprio a Ruvo di Puglia. Il maestro Pino Minafra lo ha ricordato su Facebook con un commovente post.
«Classe, profondità, personalità, coerenza estetica, tradizione, contemporaneità, ricerca. Gianni Lenoci da sentire. Solo alcuni aggettivi per descrivere un grande artista del nostro Sud.
Nessuno avrebbe mai immaginato che mercoledì 4 Settembre (giorno prima del tuo ricovero a San Giovanni Rotondo) sarebbe stato il tuo ultimo concerto memorabile per intensità, profondità, maturità e una cifra identitaria rara: un testamento spirituale. Mi sono commosso quando nell'ultimo brano dedicato al tuo Maestro, hai perso il controllo emotivo, commuovendoti anche Tu. Poi ti ho chiesto se avevi registrato il concerto, perché meritava e merita di essere documentato, e mi rispondesti di sì..
Mi impegnerò per verificarne la fattibilità, per dare nuova vita a questo documento: un modo per tenere viva e far conoscere la tua lezione e visione della tua e nostra Musica. Grazie Gianni» scrive il maestro Minafra
  • musica
Altri contenuti a tema
Lost Tapes riscopre il jazzista Nunzio Iurilli Lost Tapes riscopre il jazzista Nunzio Iurilli Terzo volume della collana curata da Livio Minafra, in collaborazione con Gino Palmisano e Antonio Molinini
Lost Tapes, il jazzista ruvese Santino Di Rella rivive con Livio Minafra Lost Tapes, il jazzista ruvese Santino Di Rella rivive con Livio Minafra In uscita domani l'album biografico sul clarinettista di Ruvo di Puglia
Lost Tapes, nastri di autori dimenticati. Il progetto di Livio Minafra Lost Tapes, nastri di autori dimenticati. Il progetto di Livio Minafra Dal compositore ruvese, cinque uscite biografiche per riscoprire grandi musicisti
L'essenza di "Curve", il nuovo singolo del rapper ruvese AM L'essenza di "Curve", il nuovo singolo del rapper ruvese AM Il brano porta la firma anche del produttore Nuzzle
Domani il Concerto dell'Epifania con il quintetto di ottoni dell’Associazione “Amici della Musica Domani il Concerto dell'Epifania con il quintetto di ottoni dell’Associazione “Amici della Musica Il programma
Il Wanted Chorus a Ruvo di Puglia per il "Concerto di Natale" Il Wanted Chorus a Ruvo di Puglia per il "Concerto di Natale" Dirige il maestro Vincenzo Schettino
La dedica del M° Gennaro Sibilano ai musicisti pugliesi è una marcia da premio La dedica del M° Gennaro Sibilano ai musicisti pugliesi è una marcia da premio Secondo posto al concorso di composizione "Conversano Città della Musica"
Livio Minafra e Margherita Porfido chiudono il Festival Pianistico "Città di Corato" Livio Minafra e Margherita Porfido chiudono il Festival Pianistico "Città di Corato" Madre e figlio in concerto tra tradizione e improvvisazione
© 2001-2020 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.