Ambulanza
Ambulanza
Cronaca

Anziano investito da furgone, è in codice rosso

L'uomo passeggiava su Corso Carafa

È stato trasportato in codice rosso presso l'ospedale di Andria un anziano signore che questa mattina è stato investito da un furgone.

L'anziano, stando a prime informazioni, stava passeggiando tra le bancarelle allestite in Corso Carafa, quando sarebbe stato investito dal mezzo che procedeva in retromarcia.

L'uomo sarebbe caduto e avrebbe battuto la testa procurandosi un trauma cranico.

Soccorso dagli operatori sanitari è stato condotto presso l'ospedale di Andria in codice rosso.
  • incidente
Altri contenuti a tema
Paura sulla strada Molfetta-Ruvo: auto capovolta sulla carreggiata Paura sulla strada Molfetta-Ruvo: auto capovolta sulla carreggiata Un ferito, soccorso dai sanitari del 118. Sul posto anche Polizia Locale e Carabinieri
Doppio incidente in pochi minuti sulla provinciale per Altamura Doppio incidente in pochi minuti sulla provinciale per Altamura Coinvolti due mezzi
Ciclista investito in centro, è in gravi condizioni Ciclista investito in centro, è in gravi condizioni L'incidente nel pomeriggio di ieri
Grave incidente nella notte, ferite due donne e una bambina di Ruvo di Puglia Grave incidente nella notte, ferite due donne e una bambina di Ruvo di Puglia Teatro dell'incidente ancora la provinciale Bisceglie - Corato
Schianto sulla Corato - Ruvo Schianto sulla Corato - Ruvo Coinvolte un'auto e una bicicletta
Incidente sulla via per Terlizzi, due auto coinvolte Incidente sulla via per Terlizzi, due auto coinvolte Illesi i conducenti di entrambi i veicoli
Auto fuori strada per evitare un cinghiale Auto fuori strada per evitare un cinghiale È accaduto intorno alle 14:00
Incidente sulla sp231, auto si ribalta Incidente sulla sp231, auto si ribalta Una persona soccorsa dagli operatori sanitari
© 2001-2018 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.