Bandiera esposta al comune
Bandiera esposta al comune
Attualità

Progetto Lego, l'amministrazione di Ruvo muove i primi passi

Sabato 19 novembre incontro fra tutti i partner


L'Amministrazione Comunale ha convocato per sabato 19 novembre, alle ore 10 nella sala Carrante della Scuola Bovio a Ruvo di Puglia tutti i partner della rete di "LEGO: costruiamo la casa, la famiglia, la città", il progetto con capofila il Comune vincitore dell'Avviso Pubblico "Educare in Comune - Area A - Famiglia come risorsa" della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Politiche della Famiglia, che finanzia interventi per il contrasto della povertà educativa e il sostegno delle opportunità culturali ed educative per infanzia e adolescenza.

Una data dal forte valore simbolico quella scelta dall'Amministrazione per questo primo incontro, alla vigilia della Giornata Mondiale dell'Infanzia che ricorre il 20 novembre.

"LEGO" è un progetto di welfare culturale innovativo e molto articolato, che coinvolge gli assessorati al Benessere e Giustizia Sociale e alle Politiche di Comunità e diverse aree amministrative.
Redatto e candidato al termine di un percorso di coprogettazione partecipato all'inizio del 2021 sotto la guida e l'impulso della allora assessora, oggi consigliera comunale e presidente della Commissione Politiche Sociali Monica Montaruli, il progetto si è classificato al quinto posto, ad appena due punti dal primo, nella graduatoria nazionale.
Finanziato per 185.000 euro, "Lego" tiene insieme percorsi culturali, scolastici, educativi, relazionali, di supporto alla genitorialità, di costruzione dell'habitat e di alfabetizzazione digitale.

"L'incontro – ha detto l'assessore al Benessere e Giustizia Sociale Nico Curci - avrà l'obiettivo di ricomporre la rete e verificare la disponibilità dei partner a confermare o a rimodulare le azioni che sono state progettate nel 2020 e che sono finalizzate a trasformare i luoghi di vita e di crescita dei bambini e delle bambine in luoghi che consentano loro di essere protagonisti, capaci di autodeterminarsi e di autogestirsi con il mondo degli adulti in un processo di apprendimento reciproco.
Come nello stile della nostra Amministrazione, anche questa volta le porte delle partecipazione sono aperte a chiunque voglia coinvolgersi."

"Il progetto Lego – ha detto l'assessora alle Politiche di Comunità Monica Filograno – rappresenta la prima concreta occasione per mettere in campo il progetto di Ruvo Città Educante, che abbiamo avviato nel 2018 e i cui cardini sono riportati nel Patto cittadino "Educazione diffusa – Ruvo città educante" sottoscritto dall'Amministrazione Comunale assieme a numerose altre agenzie educative del territorio.
Della giornata di sabato mi preme sottolineare un secondo elemento fortemente simbolico, oltre alla data scelta per celebrare la Giornata Mondiale dei diritti dei bambini e delle bambine: la partecipazione all'incontro di una rappresentanza di bambine e bambini delle scuole cittadine, una presenza importante, parte attiva nel progetto come una piccola sentinella sull'operato dei 'grandi'."

Domenica 20 novembre poi, in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti dei bambini e delle bambine, si inaugura la rassegna teatrale del Nuovo Teatro Comunale alle ore 18, con lo spettacolo per famiglie "Clown in libertà", della compagnia Teatro Necessario. Al termine dello spettacolo ci sarà una festa dedicata ai più piccoli. La rassegna è organizzata dall'Assessorato alle Politiche di Comunità e dalla Compagnia La Luna nel Letto, direzione di Michelangelo Campanale. I biglietti sono acquistabili al botteghino del Teatro il martedì e giovedì dalle ore 18 alle ore 20 oppure due ore prima dell'inizio dello spettacolo.
  • progetto lego
Altri contenuti a tema
Diritti infanzia, via al progetto Lego Diritti infanzia, via al progetto Lego Il racconto del sindaco Pasquale Chieco
© 2001-2022 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.