Psr Puglia
Psr Puglia
Territorio

PSR Puglia, raggiunto target di spesa. Pronti ulteriori 544 milioni di euro

Pronta la strategia regionale per l’agricoltura pugliese, giovani, rigenerazione olivicola, investimenti agro climatici, tutela del lavoro e del territorio

Un cambio di passo decisivo nell'attuazione della Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Puglia e una nuova importante sfida per il futuro dell'agricoltura pugliese grazie a un'ulteriore dotazione finanziaria messa a disposizione e destinata alla transizione 2021-2022. Con le nuove risorse stanziate del PSR Puglia, per un importo pari a 544 milioni di euro e usando anche le economie di programma, la Puglia si impegna a portare avanti la propria strategia per lo sviluppo delle aree rurali.

È quanto annunciato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e dall'assessore regionale all'Agricoltura, Donato Pentassuglia, all'indomani del Comitato di Sorveglianza del PSR, tenutosi lo scorso 28 giugno.

"Grazie al lavoro di recupero fatto in questi mesi, dall'inizio della legislatura, dall'assessore Pentassuglia, insieme ai suoi collaboratori, con il capo di Dipartimento Gianluca Nardone e l'Autorità di gestione Rosa Fiore, abbiamo tendenzialmente superato i primi fattori di crisi che avevano reso difficile, farraginosa e piena di contenziosi la gestione del PSR – ha commentato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano -. Il PSR é oggi più o meno rimpiazzato sui binari del suo normale funzionamento. Il che non vuol dire che non avremo anche nelle prossime scadenze il problema di accelerare per evitare il rischio di ulteriori disimpegni.

È importantissimo che questa fase di difficoltà sia stata superata. Il limite di spesa, che precedentemente in questo stesso periodo dell'anno noi non avevamo mai raggiunto, nel 2021 l'abbiamo conseguito e questo è un piccolo sospiro di sollievo che dobbiamo all'impegno di tutti, anche del più giovane dei nostri dipendenti e alla collaborazione di tutte le organizzazioni di rappresentanza. Perché un'altra cosa che è successa in questo periodo è che non ci sono state più le cause continue che hanno bloccato il PSR in passato. E questa combinazione tra un miglioramento dell'efficienza dell'assessorato con una migliore comprensione da parte degli utenti, ha consentito di scorrere molte di queste graduatorie. Il mondo agricolo è fatto anche di collaborazione tra soggetti che pur competendo tra di loro, essendo in concorrenza, si devono aiutare. Perché se in questo sistema risolviamo le cose in tribunale, blocchiamo il PSR e non ne usciamo più vivi. Oggi, quindi, abbiamo queste prime buone notizie: l'Assessore Pentasuglia, il vero protagonista, sa bene però che quando superi il primo turno, ne devi fare altri di turni. Sa che man mano che le cose miglioreranno non puoi mollare. Noi non possiamo mollare".

"Siamo pienamente soddisfatti per il lavoro svolto da tutta la Struttura regionale - ha dichiarato l'assessore Pentassuglia - che ci ha consentito un considerevole balzo in avanti nell'attuazione del nostro PSR con il raggiungimento e superamento del target di spesa intermedio. Abbiamo, difatti, rispettato gli impegni assunti con l'Unione Europea producendo elenchi di pagamento per un importo di 90.687.368,75 milioni di euro al 30 giugno, di poco superiore al target imposto: una cifra che comprende la somma di 7.644.320,90 euro ad oggi in attesa di essere accreditata da parte di Agea. Siamo in un momento decisivo per il futuro della nostra regione che fonda la sua economia principalmente sull'agricoltura. La strategia che intendiamo intraprendere l'abbiamo naturalmente condivisa con il nostro partenariato socio economico e con il pieno coinvolgimento della Commissione Europea.

​Fermo restando il nostro massimo impegno ad accelerare la spesa che, come dimostrato, sta già dando ottimi frutti, abbiamo ulteriori traguardi da raggiungere attraverso investimenti mirati. La nuova dotazione finanziaria che abbiamo a disposizione ci consentirà di rispettare primariamente gli obiettivi del "Green Deal" per un'agricoltura sostenibile da punto di vista ambientale, sociale ed economico. Al contempo, si potrà dare risposta alle giuste aspettative delle tante ditte in posizione utile nelle graduatorie di alcune delle misure maggiormente attenzionate del nostro PSR. Altra importante decisione riguarda il territorio salentino vessato dalla Xylella per il quale abbiamo condiviso la necessità di stanziare ulteriori risorse da destinare al Piano nazionale di rigenerazione olivicola con attenzione particolare alla riforestazione e alla filiera del legno".

Il presidente Emiliano al termine della conferenza stampa ha colto l'occasione per ringraziare l'ARIF che "sta sta progredendo verso un modello di agenzia evoluta in materia agricola. Infatti - ha detto - ci ha dato una mano molto importante su tutte le pratiche sulla Xylella e sul tema reimpianti. Non è un metodo quello di incendiare gli ulivi - ha sottolineato il presidente - bisogna fare attenzione e sorvegliare i propri uliveti anche quando non sono produttivi per evitare che terzi possano danneggiarli, mettendo in pericolo la vita delle persone e facendo anche un atto di inciviltà molto grave. Peraltro gli incendi possono rendere complicata una cosa che invece con le aerofotogrammetrie dei singoli uliveti lasciati lì, è molto più semplice e senza problematiche. Ricordo infatti che ci sono i soldi sia per l'espianto sia per il reimpianto".
  • Regione Puglia
Altri contenuti a tema
In ospedale poco più di 6 pugliesi ogni 100 positivi al Covid In ospedale poco più di 6 pugliesi ogni 100 positivi al Covid Il virus continua a circolare: altri 248 casi registrati nelle ultime ore
Cinema e cultura, dalla Regione 1,45 milioni di euro per la ripartenza Cinema e cultura, dalla Regione 1,45 milioni di euro per la ripartenza Al via due nuove misure regionali “Fondo Speciale Cultura” e “Bentornato Cinema!”
Vaccini, prevenzione, ricerca e responsabilità: così si combattono il Covid e le sue varianti Vaccini, prevenzione, ricerca e responsabilità: così si combattono il Covid e le sue varianti Confronto tra esperti nel convegno “Pandemie e varianti”
Conferita all'avv. Mimma Gattulli l'onorificenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Conferita all'avv. Mimma Gattulli l'onorificenza di Ufficiale al Merito della Repubblica La cerimonia presso la Prefettura di Bari, alla presenza delle massime autorità civili e militari
Regione Puglia approva l'Agenda di Genere, per eliminare le disparità Regione Puglia approva l'Agenda di Genere, per eliminare le disparità Al via la consultazione pubblica
Dalla Regione oltre 3 milioni di euro per far ripartire la cultura in Puglia Dalla Regione oltre 3 milioni di euro per far ripartire la cultura in Puglia A disposizione finanziamenti per gli operatori nella produzione teatrale, musicale e coreutica
Infermieri e operatori no vax, Regione Puglia chiede gli elenchi alle Asl Infermieri e operatori no vax, Regione Puglia chiede gli elenchi alle Asl Il Governo stabilisce la sospensione non retribuita o lo svolgimento di altri compiti per gli operatori che hanno rifiutato il vaccino
Deposito scorie nucleari, Regione Puglia ribadisce il suo NO alla Sogin Deposito scorie nucleari, Regione Puglia ribadisce il suo NO alla Sogin Approvato il documento tecnico con le osservazioni che contrastano la realizzazione del deposito
© 2001-2021 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.