C’è un futuro a Levante? Focus nel nuovo talk di “Hey Sud”
C’è un futuro a Levante? Focus nel nuovo talk di “Hey Sud”
Speciale

C’è un futuro a Levante? Focus nel nuovo talk di “Hey Sud”

Imprese e istituzioni a confronto per trasformare la Puglia in un hub economico, logistico ed energetico per il Mediterraneo

Un confronto operativo verso i nuovi orizzonti dei Balcani e del Mediterraneo tra imprenditori e rappresentanti delle istituzioni, in cui la Puglia gioca un ruolo da assoluta protagonista.

Nella nuova tappa del ciclo di talk "Hey Sud" ideati da Fabio Mazzocca, Sales Responsible South Area Consulting di EY, si è parlato di "Futuro a Levante" con un proficuo scambio di visioni tra il mondo dell'impresa e le istituzioni: sono intervenuti all'appuntamento che si è svolto ieri a Barletta Gianna Elisa Berlingerio, Direttore di Dipartimento Sviluppo Economico della Regione Puglia, Manlio Guadagnuolo, Commissario straordinario del Governo della ZES Adriatica, Ugo Patroni Griffi, Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, Pasquale Casillo, imprenditore, Presidente dell'Ente Autonomo Fiera del Levante e Presidente della Banca Popolare di Bari, Sergio Fontana, Presidente Confindustria Puglia e Presidente Confindustria Albania, e Claudio Meucci, EY Consulting Market Leader di EY.



Importante spazio è stato dedicato alle opportunità legate al cosiddetto Corridoio VIII, un asse strategico dal punto di vista logistico tra il mare Adriatico e il Mar Nero, in cui la Puglia diventa centro nevralgico di arrivi e partenze verso i Paesi del Mediterraneo. Collegando in una vera e propria rete i porti di Bari e Brindisi ad Albania, Macedonia del Nord e Bulgaria, questo progetto può rendere la Puglia un ponte tra i vari paesi del bacino del Mediterraneo ma anche una porta proiettata verso l'Oriente.

Tra vantaggiose opportunità e superamento degli attuali limiti della "lentocrazia" ancora pressante nel Sud Italia, si è discusso anche dell'istituzione delle Zone Franche Doganali e delle nuove prospettive per la ZES, anche in vista della nuova riforma prevista dal DL Sud.

Proprio la ZES è un primo importante bacino di crescita per il nostro territorio: come riferito dal commissario Guadagnuolo, nell'ultimo anno quattro multinazionali hanno investito nel territorio della ZES Adriatica, di cui tre in Puglia e una in Molise. L'ultima autorizzazione in ordine di tempo è stata rilasciata alla multinazionale LIDL per la creazione di un ampio hub logistico in area Molfetta.

Il talk, condotto dal giornalista di Telenorba Antonio Procacci, è disponibile on demand su tutte le piattaforme EY.

© 2001-2023 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.