Francesco Boccia
Francesco Boccia
Politica

Disastro Ferroviario, Boccia (PD): «Garantire contributi residui ai familiari entro l'anno»

Il deputato ricorda che «Lo Stato ha agito con rapidità per il contributo alle famiglie»

"Il disastro ferroviario Andria-Corato nella sua tragicità ha segnato un punto di svolta sul tema della prevenzione sulle linee ferroviarie e abbiamo tutti il dovere, per rispetto verso le vittime, di garantire che con le nuove norme tutto questo non accada mai più. Alle famiglie delle vittime lo Stato ha assicurato tempestivamente il contributo che varammo in Parlamento su mia proposta nella stessa settimana del disastro, equiparando la tragedia a quelle precedenti di Viareggio e Linate. Questo contributo, garantito da un fondo di dieci milioni di euro, serve a rendere le famiglie libere da qualsiasi pressione o ricatto da parte delle assicurazioni o di chi ritiene di dover sfruttare i tempi della giustizia. La dottoressa Angela Schiralli, gup del Tribunale di Trani, e tutti i magistrati coinvolti sono convinto che garantiranno tempi celeri per un processo importante per le famiglie e per il Paese. Oggi ho voluto assistere al Tribunale di Trani all'udienza preliminare del processo per ribadire la mia vicinanza alle famiglie delle vittime e quella del Parlamento che, all'unanimità, ha voluto approvare celermente la norma. Faremo di tutto nelle prossime settimane per accelerare le procedure per i contributi residui dello Stato per i feriti, per poi consentire allo stesso fondo di essere ancora ripartito tra i famigliari delle vittime, così come stabilito dalla legge del luglio 2016, inserita nel decreto Enti locali. Lo Stato per il contributo alle famiglie delle vittime ha agito con rapidità, adesso tocca alla giustizia definire colpe e responsabilità. Mi auguro che i privati coinvolti abbiano un atteggiamento conseguente rispetto alle responsabilità di questa enorme tragedia e non facciano trattative sulla pelle delle famiglie più bisognose. Il contributo da noi istituito e dato alle famiglie aveva anche l'obiettivo di proteggerle da questi effetti".

Così Francesco Boccia, deputato PD, autore della norma che nel 2016 istituì il fondo di 10 milioni di euro per i risarcimenti alle famiglie delle vittime e ai feriti nella strage ferroviaria Andria-Corato.
  • Processo Disastro Ferroviario
Altri contenuti a tema
Processo per il disastro ferroviario del 12 luglio 2016, prof. Losappio: "Perchè la Regione è stata estromessa come responsabile civile" Processo per il disastro ferroviario del 12 luglio 2016, prof. Losappio: "Perchè la Regione è stata estromessa come responsabile civile" Il docente di diritto penale e legale di una delle parti in causa, ci spiega alcuni punti della decisione del Gup Schiralli
Processo disastro ferroviario, Regione esclusa dai responsabili civili Processo disastro ferroviario, Regione esclusa dai responsabili civili Respinte le richieste di esclusione di ferrotramviaria e ministero
Processo Disastro Ferroviario, il Ministero: «Valutiamo di costituirci parte civile» Processo Disastro Ferroviario, il Ministero: «Valutiamo di costituirci parte civile» Si valuta se intervenire sulla concessione
Sconto treni: solo l'ACU, ammessa a parte civile tra le associazioni a tutela dei diritti dei consumatori-utenti Sconto treni: solo l'ACU, ammessa a parte civile tra le associazioni a tutela dei diritti dei consumatori-utenti Rappresentata in giudizio dal prof. avv. Giuseppe Losappio, è stata riconosciuta dal Gup Schiralli quale unica associazione di consumatori ammessa
Strage dei treni, il comune di Ruvo di Puglia sarà parte civile al processo Strage dei treni, il comune di Ruvo di Puglia sarà parte civile al processo Ammessi anche il comune di Corato e quello di Andria
Processo strage dei treni, in aula l'ammissibilità delle parti civili Processo strage dei treni, in aula l'ammissibilità delle parti civili Udienza aggiornata al prossimo 11 settembre
Strage dei treni, l’associazione Anna Aloysi: “Incessante la nostra ricerca della verità” Strage dei treni, l’associazione Anna Aloysi: “Incessante la nostra ricerca della verità” Esattamente fra un mese si tornerà in aula
Strage dei treni, il Comune di Ruvo si costituisce parte civile Strage dei treni, il Comune di Ruvo si costituisce parte civile Si torna in aula il 7 settembre
© 2001-2018 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.