La tragedia ferroviaria in Puglia
La tragedia ferroviaria in Puglia
Cronaca

Processo strage dei treni, il Covid rinvia le udienze ad aprile

Aula ritenuta inadeguata dai difensori degli imputati

L'udienza prevista per ieri del processo per l'incidente ferroviario del 12 luglio 2016, avvenuto sulla linea Andria-Corato di Ferrotramviaria causando 23 morti e 51 feriti, è stata rinviata al 29 aprile prossimo: i giudici del Tribunale di Trani hanno infatti accolto la richiesta presentata dai difensori degli imputati, che hanno chiesto un rinvio per "inadeguatezza dell'aula a espletare il processo in ossequio alle norme Covid".

L'udienza infatti si sarebbe dovuta tenere nell'auditorium dell'oratorio Sant'Annibale Maria di Francia ad Andria, dove da alcuni mesi si svolge il processo a causa dei lavori in corso nell'aula bunker del carcere di Trani.

La prossima udienza, a fine aprile, potrebbe invece tenersi nell'Aula della corte d'Assise del Tribunale di Trani.

Già nell'udienza del novembre scorso, la stessa istanza era stata presentata alla Procura dal presidente dell'Ordine degli avvocati, Tullio Bertolino (uno dei legali interessati al processo, in rappresentanza delle difese), che sottolineava la compresenza di troppe persone nell'auditorium Sant'Annibale Maria di Francia di Andria e la difficoltà di far arrivare in Puglia testi provenienti anche da Toscana e Piemonte: quello di oggi è il terzo rinvio (stessa decisione anche a dicembre) del processo nel quale sono coinvolte 17 persone fisiche e una società.

Si tratta di dipendenti, dirigenti e vertici di Ferrotramviaria, di un dirigente del Ministero dei Trasporti e due direttori dell'Ustif di Puglia, Basilicata e Calabria. I reati contestati a vario titolo vanno dal disastro ferroviario all' omicidio colposo e lesioni gravi colpose, omissione dolosa di cautele, violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro e falso.
  • Processo Disastro Ferroviario
Altri contenuti a tema
Processo disastro ferroviario, cambia presidente del collegio ma l'istruttoria è utilizzabile Processo disastro ferroviario, cambia presidente del collegio ma l'istruttoria è utilizzabile Il processo non ripartirà da zero
Processo strage treni senza pace, cambia il presidente del collegio dei giudici e slitta l'udienza Processo strage treni senza pace, cambia il presidente del collegio dei giudici e slitta l'udienza Appello alle parti del giudice De Luce di evitare di ricominciare tutto da zero
Processo disastro ferroviario, controesame dei periti della Procura da parte della difesa Processo disastro ferroviario, controesame dei periti della Procura da parte della difesa Il collegio giudiziario ha stabilito l'esclusione di 9 degli 11 allegati della perizia
Disastro ferroviario, consulenti Procura: «Pasticcio dei convogli 'bis' avvenuto 146 volte prima del 12 luglio» Disastro ferroviario, consulenti Procura: «Pasticcio dei convogli 'bis' avvenuto 146 volte prima del 12 luglio» Ieri mattina la deposizione di due tecnici del Pubblico Ministero, esperti di incidentistica ferroviaria
Riprende il processo sulla strage dei treni, oggi in aula altre deposizioni Riprende il processo sulla strage dei treni, oggi in aula altre deposizioni Le udienze riprenderanno il primo luglio
Disastro ferroviario, dal 17 giugno riprende il processo Disastro ferroviario, dal 17 giugno riprende il processo Si torna in aula ad Andria, presso l'oratorio S. Annibale Maria di Francia
Disastro Ferroviario, i giudici motivano l'assoluzione d Elena Molinaro Disastro Ferroviario, i giudici motivano l'assoluzione d Elena Molinaro Il legale della funzionaria: «Plurime responsabilità vanno ricercate altrove»
Strage dei treni, assolta dirigente del Ministero Strage dei treni, assolta dirigente del Ministero Per i giudici: "Non ha commesso il fatto"
© 2001-2021 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.