Sergio Mattarella
Sergio Mattarella
Politica

Decreto emergenza in agricoltura, c'è la firma di Mattarella

Gilet Arancioni: «Ora impegno di tutti per migliorare il testo entro 30 giorni»

Il decreto legge sulle emergenze agricole ha ricevuto la firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Una firma tanto attesa che porterà finalmente la legge ad essere pubblicata in Gazzetta Ufficiale, entrando ufficialmente in vigore.

«Finalmente con la firma del Presidente Mattarella il decreto legge emergenze agricole, con le prime misure importanti a sostegno degli olivicoltori messi in ginocchio da xylella e gelate, fortemente voluto dai gilet arancioni perché unico strumento in grado di accelerare i tempi di risoluzione dei problemi, diventa realtà. Ribadiamo il plauso al Ministro Centinaio e alla Sottosegretaria Pesce per il lavoro svolto, che rappresenta un ottimo punto di partenza per rispondere alle grandi emergenze che colpiscono uno dei settori più importanti del Made in Italy» ha affermato Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dei gilet arancioni che aveva fortemente stigmatizzato la mancata pubblicazione della legge.

«È un primo risultato importante ed è merito esclusivo della mobilitazione spontanea e straordinaria dei gilet arancioni, di ogni singolo imprenditore agricolo, frantoiano ed operaio» continua Zeuli.

E rimarca: «Adesso bisogna lavorare per portare modifiche migliorative al testo, ad iniziare già dal tavolo di lunedì con il Ministro Di Maio. Per recuperare il ritardo accumulato in questi 20 giorni di attesa, chiediamo sin da subito al governo e a tutti i parlamentari di maggioranza ed opposizione l'impegno solenne a chiudere la partita in Parlamento entro un mese per non arrivare a ridosso delle elezioni europee, garantire la giusta attenzione al nostro mondo, provare a risolvere le emergenze ed evitare ulteriori speculazioni politiche che sarebbero distruttive per il settore».
  • Agricoltura
Altri contenuti a tema
Consumi: Coldiretti Puglia, cresce ancora il bio in Puglia Consumi: Coldiretti Puglia, cresce ancora il bio in Puglia La Puglia si attesta seconda nella classifica nazionale
Agricoltura, dalla Regione agevolazioni sul carburante agricolo Agricoltura, dalla Regione agevolazioni sul carburante agricolo Maggiorazione del 60% dei quantitativi di accredito d’imposta per il tramite del carburante ad accisa agevolata
Gelate, le istanze giacciono ancora sulla scrivania. Paparella e Binetti interrogano l'assessore Gelate, le istanze giacciono ancora sulla scrivania. Paparella e Binetti interrogano l'assessore I due consiglieri di opposizione chiedono i motivi della mancata istruzione delle pratiche
Crisi di governo, le preoccupazioni di Cia Puglia: «Tutto azzerato e l’agricoltura muore» Crisi di governo, le preoccupazioni di Cia Puglia: «Tutto azzerato e l’agricoltura muore» Il presidente Carrabba tema che l'instabilità possa danneggiare il comparto agricolo
Il Ministro Centinaio firma la declaratoria per le gelate del 2018 Il Ministro Centinaio firma la declaratoria per le gelate del 2018 Anche Ruvo di Puglia tra i territori danneggiati
Un workshop sul contrasto alle invasioni biologiche degli organismi da quarantena Un workshop sul contrasto alle invasioni biologiche degli organismi da quarantena Incontro informativo col professor Porcelli in piazza Matteotti
Xylella, monitoraggio dell'ARIF nelle campagne di Ruvo di Puglia Xylella, monitoraggio dell'ARIF nelle campagne di Ruvo di Puglia L’intervento rientra nell’azione di monitoraggio regionale
Sviluppo Rurale, pubblicato il secondo avviso pubblico dedicato agli investimenti materiali e immateriali delle imprese agricole Sviluppo Rurale, pubblicato il secondo avviso pubblico dedicato agli investimenti materiali e immateriali delle imprese agricole I dettagli del bando
© 2001-2019 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.