Il maxi sequestro di droga della Polizia di Stato
Il maxi sequestro di droga della Polizia di Stato
Cronaca

Sequestro di droga tra Ruvo e Bitonto. Oltre nove quintali, Due arresti

La scoperta della Squadra Mobile: interrotto il confezionamento di dosi per un milione di euro. In manette un 48enne e un 44enne

Maxi sequestro di droga a Ruvo di Puglia, al confine con Bitonto: gli uomini della Squadra Mobile scovano 900 chilogrammi di marijuana e arrestano il 48enne M.R. e il 44enne B.F., residenti fra le frazioni di Mariotto e di Palombaio, per la detenzione, aggravata dall'ingente quantitativo, ai fini di spaccio, di stupefacenti.La scoperta è avvenuta ieri. In particolare, in questi giorni gli agenti della Questura del capoluogo sono stati impegnati in specifici servizi finalizzati al contrasto della diffusione degli stupefacenti, realizzando dei veri e propri rastrellamenti nell'area della Murgia, zona poco frequentata e quindi potenzialmente utilizzata per la realizzazione di traffici illeciti. Ad insospettire i poliziotti, all'incrocio tra la strada provinciale 36 la 151, un muretto a secco, occultato dalla fitta vegetazione.

Alle spalle del muretto c'era una stalla abbandonata di circa 70 metri. I due bitontini (il più grande incensurato, l'altro, invece, latitante da giugno) sono stati colti nella flagranza di reato mentre - secondo i poliziotti, che si sono avvicinati con molta prudenza all'obiettivo - stavano pesando, stoccando e infine confezionando numerosi cartoni di marijuana, pronti per essere portati via. Una parte della droga era stata già ripartita in vari scatoloni e buste pronte per essere trasportate.
4 fotoSequestro di droga tra Ruvo e Bitonto. Oltre nove quintali, Due arresti
Sequestro di droga tra Ruvo e Bitonto. Oltre nove quintali, Due arrestiSequestro di droga tra Ruvo e Bitonto. Oltre nove quintali, Due arrestiSequestro di droga tra Ruvo e Bitonto. Oltre nove quintali, Due arrestiSequestro di droga tra Ruvo e Bitonto. Oltre nove quintali, Due arresti
L'immediato intervento, che ha permesso di bloccare i due bitontini, ha consentito agli agenti di riscontrare come nell'intera area fosse stata allestita una vera e propria base logistica di confezionamento e smistamento dello stupefacente: oltre 900 chilogrammi di marijuana, di cui, una parte già ripartita in vari scatoloni, mentre ammassato al suolo vi era ulteriore stupefacente che doveva essere lavorato. Se immessa sul mercato, la droga avrebbe fruttato oltre 1 milione di euro.

Il 48enne è risultato incensurato, mentre l'altro era latitante da giugno: sul 44enne, infatti, pendeva un'ordinanza di arresto per i reati di ricettazione e di resistenza a pubblico ufficiale. Non si esclude, infatti, che l'uomo avesse trovato proprio nella stalla, dove è stato scoperto il deposito della droga, un nascondiglio perfetto. Tanto che all'interno era presente un giaciglio che consentiva ai due di dormire lì, svolgendo, eventualmente, anche attività di guardiania della sostanza illecita.

All'interno della struttura è stato sequestrato anche materiale per il confezionamento quali macchinari per porre le buste sottovuoto, bilance, cassette, generatori elettrici e strumenti atti alla medesima finalità. I due bitontini, espletate le procedure di rito, sono stati portati in carcere, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
  • Droga
  • polizia
Altri contenuti a tema
Allarme sicurezza nel centro antico, Mariatiziana Rutigliani: «Spaccio sulle panchine e sassaiole» Allarme sicurezza nel centro antico, Mariatiziana Rutigliani: «Spaccio sulle panchine e sassaiole» «Il controllo del territorio deve essere costante continuo e senza proclami»
Scoperta centrale della marijuana a Ruvo, Chieco ringrazia le autorità Scoperta centrale della marijuana a Ruvo, Chieco ringrazia le autorità «A tutti gli esponenti delle forze dell'ordine, quotidianamente impegnati nella protezione dei cittadini e nella lotta alla criminalità e all' illegalità non mancherà mai la nostra gratitudine».
Telecamere e ronde della Polizia Locale per prevenire lo spaccio di droga al Liceo Tedone Telecamere e ronde della Polizia Locale per prevenire lo spaccio di droga al Liceo Tedone Il progetto di sicurezza urbana è finanziato dal Ministero dell'Interno
Falsi controlli, quattro poliziotti interdetti: c'è anche un ruvese Falsi controlli, quattro poliziotti interdetti: c'è anche un ruvese I quattro poliziotti avrebbero effettuato «posti di controllo sul territorio inserendo nominativi di persone inesistenti o fittiziamente sottoposti a controllo e numeri di targa di veicoli inesistenti
Contrasto allo spaccio di droga, progetto "Scuole sicure" della Polizia Locale Contrasto allo spaccio di droga, progetto "Scuole sicure" della Polizia Locale Le attività di controllo e prevenzione sono cominciate nelle scorse settimane
Porto abusivo d'armi, denunciato un 32enne Porto abusivo d'armi, denunciato un 32enne Scoperto a Bari durante un controllo dei poliziotti della Squadra Volante
Fermati in auto, avevano 21 grammi di cocaina. Tre arresti Fermati in auto, avevano 21 grammi di cocaina. Tre arresti Un 50enne, un 21enne ed un 19enne, entrambi con precedenti, fermati dalla Squadra Mobile di Bari
Polizia Penitenziaria, approvato emendamento al Decreto Ristori per gli straordinari Polizia Penitenziaria, approvato emendamento al Decreto Ristori per gli straordinari Piarulli: «Atto dovuto per la dignità dei lavoratori»
© 2001-2022 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.