Il punto di primo intervento di Ruvo
Il punto di primo intervento di Ruvo
Attualità

Dal 1° gennaio chiude il Punto di primo intervento

Domani incontro a Bari con i sindaci di 11 città. Ci sarà anche Chieco

Erano stati istituiti in quei comuni cui era stato sottratto l'ospedale e che quindi non potevano più mantenere nemmeno un pronto soccorso per le emergenze. Adesso anche i punti di primo intervento saranno eliminati dalle città dell'ex provincia di Bari, ad esclusione di Bitonto e Mola di Bari.

È questo il motivo della riunione urgente richiesta dai sindaci di Giovinazzo, Locorotondo, Alberobello, Polignano, Ruvo, Santeramo, Rutigliano, Grumo, Noci, Conversano e Castellana Grotte che domani incontreranno i vertici dell'Azienda Sanitaria Locale nella sede della Polizia Municipale di Bari.

Urgente perché il provvedimento potrebbe essere adottato già dal primo gennaio del 2018, quando migliaia di persone rimarranno senza una struttura di riferimento per una lunga serie di interventi, come la sutura di piccole ferite, la cura e la diagnosi di traumi ortopedici non gravi, come distorsioni, lussazioni e fratture di lieve entità e tante altre necessità mediche che andranno adesso ad affollare i già intasati pronto soccorso dei grandi ospedali.

A "salvare" il punto di primo intervento di Bitonto e quello di Mola di Bari il criterio adottato dall'Azienda Sanitaria Locale, che è quello degli accessi: si salveranno solo i punti di primo intervento territoriale con oltre 6mila prestazioni registrate.

Questione ancora aperta solo per Alberobello, Polignano e Giovinazzo, in particolare per quanto riguarda la stagione estiva, quando gli accessi, a causa del notevole afflusso dei turisti, aumentano notevolmente.
  • Punto di primo intervento Ruvo
© 2001-2018 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.