acqua
acqua
Attualità

Emergenza siccità, vietato sprecare acqua: Emiliano firma il decreto

Vietato usare acqua potabile per riempire piscine, vasche o annaffiare giardini

E' emergenza siccità in Puglia. Il governatore Michele Emiliano ha firmato un decreto sull'emergenza idrica, per il risparmio idrico e la limitazione dell'utilizzo delle acque nel settore irriguo. Negli ultimi 30 giorni si è ridotta sensibilmente la portata delle fonti idriche che alimentano la Puglia, situazione che ha indotto la Regione a varare misure di contenimento del prelievo di acqua. Con il decreto Emiliano ha disposto il divieto di utilizzare acqua potabile erogata dal pubblico acquedotti per usi impropri, come l'innaffiamento di giardini e prati, il lavaggio dei cortili e piazzali e il riempimento di piscine e vasche, di coordinare le attività degli enti preposti alla definizione delle misure di contenimento della risorsa idrica, sia per uso potabile che irriguo, favorendo l'intesa con la Regione Basilicata, di incaricare Aqp di formulare un piano di previsione dell'utilizzo dell'acqua potabile utilizzando come strumento di previsione un modello che tenga conto di afflussi con rischio di deficit confrontabile con quello dei mesi precedenti e di una possibile domanda pro-capite da esplicitare. "Occorre - spiega il presidente Emiliano - sapere che l'acqua è una risorsa scarsa la cui domanda va attentamente valutata. Dobbiamo sapere che le riserve vanno tutelate e che gli sprechi vanno eliminati, anche attraverso una revisione dei consumi. I pugliesi questo lo sanno storicamente, e so che ci daranno una mano cambiando qualche propria abitudine in modo da evitare crisi future"
    © 2001-2017 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.