Gilet Arancioni
Gilet Arancioni
Attualità

Gilet arancioni a Roma, Corato e Ruvo di Puglia in prima linea

In piazza anche tanti primi cittadini

Un lungo viaggio in pullman nel cuore della notte, l'arrivo davanti all'Altare della patria, quindi un corteo sempre più nutrito che si è mosso dalle prime luci dell'alba per raggiungere piazza Santi Apostoli.

I gilet arancioni hanno invaso Roma per manifestare con forza l'intenzione di ricevere ascolto e soprattutto risposte concrete rispetto alle tematiche della crisi del comparto olivicolo pugliese, stretto nella morsa dell'avanzata della Xylella e dei mancati interventi strutturali a ristoro dei danni causati dalle gelate del febbraio 2018.

Solidarietà e vicinanza agli imprenditori agricoli e a tutti i lavoratori del settore e del territorio è espressa coi fatti da diversi rappresentanti istituzionali tra cui i tanti sindaci giunti nella Capitale al fianco dei manifestanti.

I manifestanti hanno inscenato - polemicamente - un funerale dell'olio d'oliva, con tanto di bara posta sotto il palco sul quale si alternano gli interventi dei vari rappresentanti degli agricoltori e i saluti istituzionali.

Associazione frantoiani di Puglia, Cia, Confagricoltura, Confocooperative, Copagri, Italia olivicola, Legacoop, Movimento nazionale agricoltura, Unapol e Uci protestano «contro il governo e le forze parlamentari ancora sordi al grido di aiuto di imprenditori e operai agricoli» ha sottolineato il portavoce Onofrio Spagnoletti Zeuli.

«Pretendiamo un decreto legge d'urgenza e risorse per le gelate dell'anno scorso che hanno ridotto del 70% la produzione olivicola; pretendiamo un decreto legge d'urgenza per la Xylella che è un enorme problema nazionale, con risorse vere ed immediate per le aziende ed i frantoi colpiti. E pretendiamo interventi seri di contrasto alle frodi e ai cartelli che ci costringono ad abbassare i prezzi dell'olio extravergine d'oliva, che resta uno dei prodotti di punta del Made in Italy» ha aggiunto, chiedendo un incontro urgente col ministro competente Gian Marco Centinaio, che finora, secondo quanto sostenuto dai gilet arancioni, avrebbe "dribblato" il confronto.

«Dopo troppe chiacchiere e stucchevoli rimpalli di responsabilità i politici ci costringono a venire a Roma per spingerli a prendere provvedimenti urgenti a favore di un settore in ginocchio. Pretendiamo lo stesso rispetto che viene dato a tutte le categorie agricole durante le emergenze, gli olivicoltori non sono cittadini di Serie B» ha sottolineato Spagnoletti Zeuli. Presenti anche olivicoltori siciliani, calabresi, campani, abruzzesi, laziali e toscani.
  • gilet arancioni
Altri contenuti a tema
Gilet Arancioni, Emiliano: «Pronti ad attingere all'avanzo di amministrazione se il governo lo sblocca» Gilet Arancioni, Emiliano: «Pronti ad attingere all'avanzo di amministrazione se il governo lo sblocca» Il governatore conferma il sostegno agli agricoltori
I Gilet Arancioni tornano vincenti da Roma I Gilet Arancioni tornano vincenti da Roma Spagnoletti Zeuli: «Ha vinto l'amore per la terra»
I gilet arancioni pronti a raggiungere Roma. In cinquemila verso la Capitale I gilet arancioni pronti a raggiungere Roma. In cinquemila verso la Capitale Domani la mobilitazione di olivicoltori da tutta Italia
Protesta degli agricoltori, i trattori arrivano a Ruvo di Puglia Protesta degli agricoltori, i trattori arrivano a Ruvo di Puglia Delegazione dei gilet arancioni accolta a Palazzo di Città
I gilet arancioni in piazza a Ruvo di Puglia, domani trattori dinanzi a Palazzo di Città I gilet arancioni in piazza a Ruvo di Puglia, domani trattori dinanzi a Palazzo di Città Si svolgerà anche una seduta monotematica del Consiglio Comunale
Protesta gilet arancioni, trattori in piazza anche a Ruvo di Puglia Protesta gilet arancioni, trattori in piazza anche a Ruvo di Puglia Lunedì presidio dei trattori anche in città
Il Comitato promotore del Bio-Distretto delle Lame sostiene gli agricoltori Il Comitato promotore del Bio-Distretto delle Lame sostiene gli agricoltori La nota integrale
Gli olivicoltori di 15 regioni italiane sostengono la protesta dei Gilet Arancioni Gli olivicoltori di 15 regioni italiane sostengono la protesta dei Gilet Arancioni I Presidenti delle 57 organizzazioni di produttori aderenti a Italia Olivicola hanno deliberato all’unanimità la condivisione della piattaforma
© 2001-2019 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.