Hotel
Hotel
Attualità

Profughi dell'Ucraina accolti in B&B e alberghi a Ruvo di Puglia, scade oggi l'avviso pubblico comunale

I gestori delle strutture ricettive possono aderire dichiarando la propria disponibilità ad accogliere adulti e minori a tariffe calmierate

Scade oggi, giovedì 21 aprile 2022, alle ore 12, la possibilità per i titolari di bed & breakfast, alberghi, affittacamere, alberghi diffusi e altre strutture ricettive presenti sul territorio comunale, di aderire all'avviso pubblico del Comune di Ruvo di Puglia relativo all'accoglienza dei profughi provenienti dall'Ucraina.

Entro oggi, insomma, queste strutture potranno dichiarare se sono disponibili ad accogliere persone che fuggono dalla guerra, in modo da sottoscrivere successivamente un contratto per alloggiamento temporaneo di queste persone (adulti e minori).

A ben vedere l'avviso pubblicato dal Comune rappresenta solo un'indagine esplorativa, un modo per sondare il terreno ruvese e capire qual è la disponibilità ricettiva potenziale. Soltanto dopo si potrà arrivare a sottoscrivere il contratto con cui il B&B, o l'albergo che sia, si impegna ad accogliere le persone ucraine secondo tariffe concordate a monte, uguali per tutti. Dall'altro lato, i profughi avranno la possibilità di scegliere il tipo di trattamento (dalla pensione completa al solo pernottamento con colazione).

Il gestore della struttura ricettiva ospitante dovrà anche garantire i servizi igienici minimi (carta igienica, bagno schiuma, shampoo), ricambio lenzuola e asciugamani; stanze dotate di Wi-Fi, TV, riscaldamento/raffrescamento, acqua calda/fredda; gli ordinari servizi di pulizia ed igiene, in base alle specifiche disposizioni vigenti per la categoria ricettiva di appartenenza; fornitura di menù e indicazioni dei servizi erogati in lingua ucraina; il monitoraggio giornaliero delle presenze.

Le strutture ospitanti potranno continuare a esercitare la loro attività d'impresa, ospitando anche altri utenti.

L'iniziativa fa parte dell'accordo quadro che la Regione Puglia ha sottoscritto con le associazioni di categoria Confcommercio Federalberghi Puglia, Confesercenti Assohotel Puglia e Confindustria Puglia Turismo.

Tutta la documentazione necessaria è pubblicata sul sito internet comunale all'indirizzo https://www.comune.ruvodipuglia.ba.it/Novita/Avvisi/Emergenza-Ucraina-Manifestazioni-di-interesse-per-l-individuazione-di-strutture-ricettive-interessate-ad-accogliere-ed-ospitare-profughi-provenienti-dall-Ucraina-temporaneamente-accolti-nel-Comune-di-Ruvo-di-Puglia

Le domande di partecipazione si possono presentare, entro e non oltre le ore 12:00 del 21/04/2022 esclusivamente a mezzo PEC all'indirizzo: coordinatore.areasicurezza@pec.comune.ruvodipuglia.ba.it
  • Ucraina
Altri contenuti a tema
Chieco stanzia altri 10mila euro per l'assistenza ai profughi ucraini Chieco stanzia altri 10mila euro per l'assistenza ai profughi ucraini Le nuove risorse serviranno per la mediazione linguistica per l'ospitalità
Il Comune stanzia altri 5mila euro per l'accoglienza dei profughi ucraini Il Comune stanzia altri 5mila euro per l'accoglienza dei profughi ucraini Vanno avanti gli interventi per l'accoglienza e la mediazione linguistica
Dalla guerra in Ucraina a Ruvo, viaggio della speranza per una donna malata oncologica Dalla guerra in Ucraina a Ruvo, viaggio della speranza per una donna malata oncologica Missione di accoglienza da parte della Regione Puglia
Appello Caritas diocesana: «Un dissalatore per Mykolaïv» Appello Caritas diocesana: «Un dissalatore per Mykolaïv» Raccolta fondi per aiutare la popolazione della città ucraina senza acqua da giorni
Guerra in Ucraina, partito dalla Puglia il primo team sanitario di valutazione Guerra in Ucraina, partito dalla Puglia il primo team sanitario di valutazione Lo scopo è agevolare le operazioni di evacuazione dei profughi
Profughi ucraini gratis sul treno Profughi ucraini gratis sul treno Ferrotramviaria aderisce all’iniziativa della Regione Puglia
Sostegno ai profughi ucraini, l'iniziativa del Comune Sostegno ai profughi ucraini, l'iniziativa del Comune Attivato un conto corrente dedicato
Lezioni di lingua italiana per i profughi in arrivo dall'Ucraina Lezioni di lingua italiana per i profughi in arrivo dall'Ucraina In 24 sono stati collocati sul territorio ruvese
© 2001-2022 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.