Papa Francesco
Papa Francesco
Politica

Visita del Papa, l'opposizione: «Il Comune avrebbe dovuto organizzare iniziative»

Uffici e scuole aperte. Nessuna iniziativa dell'amministrazione per l'arrivo del Pontefice

Le scuole e gli uffici pubblici, in occasione della visita del Pontefice a Molfetta per celebrare la figura di Mons. Tonino Bello, vescovo della diocesi, rimarranno aperti. Da Palazzo di Città (lo apprendiamo soltanto da un manifesto diffuso dal centrodestra e non da Palazzo Avitaja) sarebbe partita una comunicazione rivolta ai dirigenti scolastici nei quali si avvertiva della regolare attività nelle scuole.

Una decisione che ha stimolato una riflessione nei partiti di centrodestra che hanno stigmatizzato la mancata organizzazione da parte dell'amministrazione comunale , di iniziative che potessero favorire la partecipazione di studenti, educatori e personale operante nella scuola, ma anche delle loro famiglie, alla storica visita del 20 aprile prossimo.

Questo è quanto scrivono i partiti del centrodestra.

La nota diffusa dal Sindaco e dal Suo Assessore alla Cultura, sulla "visita che il Pontefice farà alla città di Molfetta nelle ore mattutine" del 20 aprile, ha suscitato molto rumore e tanto malumore.

A noi preme guardare ed osservare la questione da un altro punto di vista: quello della gente comune, quello della gente di Ruvo che si sente comunità unica ed indissolubile con le altre che compongono la Diocesi di Molfetta, Ruvo, Terlizzi e Giovinazzo.

Diocesi legata per sempre alla figura di Don TONINO.

E più che sul!' ORDINANZA SI, ORDINANZA NO, che rimane una scelta discrezionale nelle facoltà di ogni singolo Sindaco (ognuno ha la propria sensibilità), ci sconcerta che nella fredda nota inviata ai "Dirigenti Scolastici" della nostra Città non una parola è stata detta sul vero motivo per cui il Santo Padre, per la prima volta, ha deciso di incontrare la Comunità di Don TONINO. Caro Sindaco, Caro Assessore, il Santo Padre non verrà il giorno 20 pv a Molfetta per "visitare la città di Molfetta" cosi come, in modo asettico, avete riportato in quella nota/invito.

Il Santo Padre verrà accolto nella Comunità di Don TONINO per rendere onore al Vescovo per eccellenza della nostra Diocesi, a quello che fu il Presidente Nazionale di Pax Christi, a quello per cui la Congregazione per le Cause dei Santi ha avviato il PROCESSO DI BEATIFICAZIONE.

Capiamo che siete corpo estraneo a questi temi ma avremmo preferito che, tra i vari progetti in itinere con gli Istituti Scolastici Ruvesi, vedi manifestazioni per le mafie, per gli immigrati ed altro, sarebbe stato opportuno organizzare in tempo utile una presenza massiccia di tutte le Scuole Ruvesi a questo unico ed importantissimo evento, per garantire ai bambini e gli studenti di Ruvo e a tutti i loro educatori, insieme alle famiglie che ne avevano la possibilità, di partecipare a questo momento di preghiera che rimarrà sicuramente nella storia della nostra Città e della Diocesi e nella memoria di tutti noi.

Evidentemente e palesemente, le Vostre visioni e le Vostre priorità sono altre!

  • visita papa
Altri contenuti a tema
Una casula speciale per l'arrivo di Papa Francesco Una casula speciale per l'arrivo di Papa Francesco La croce di Don Tonino sarà il motivo indossato dai sacerdoti
© 2001-2018 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.