di maio
di maio
Attualità

Antonio Di Maio nuovo procuratore capo di Trani

Il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha ratificato la proposta, presto l’insediamento

Il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha ratificato la nomina di Antonino Di Maio alla guida della Procura di Trani, attualmente retta dal facente funzioni, Francesco Giannella, già procuratore aggiunto.

La proposta era stata avanzata lo scorso mese di febbraio dalla quinta commissione del Csm che, a maggioranza, aveva indicato Di Maio quale successore di Carlo Maria Capristo, a capo degli uffici inquirenti di Palazzo Torres fino all'aprile dell'anno scorso ed attualmente al vertice della Procura di Taranto.

Di Maio, 51 anni, arriva a Trani dalla Procura della Repubblica di Roma. È sostituto procuratore a Nicosia, a Napoli e a S. Maria Capua Vetere, "in diverse ed eterogenee regioni d'Italia", si legge nel verbale del plenum, ed "ha avuto modo di trattare numerose materie giuridiche, sia di carattere ordinario, sia di profilo altamente specializzato".

Tra i parametri nel "merito" che hanno portato alla scelta di Di Maio anche il fatto che "è stato applicato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina con assegnazione delle indagini residue ed il coordinamento del processo c.d. Mare Nostrum. Si trattava di un processo per associazione di stampo mafioso con 575 imputati, nel cui ambito erano contestati 51 omicidi, diversi sequestri di persona, numerosissimi reati di estorsione ed altri reati contro il patrimonio".

Di particolare rilievo è la nomina nell'agosto del 2003 a "membro del Council for Police Matters", con provvedimento del Consiglio d'Europa.

Dal momento in cui il Csm ha messo nero su bianco la sua nomina (la riunione è avvenuta la scorsa settimana), il nuovo procuratore ha trenta giorni di tempo per insediarsi.
  • procura di trani
  • antonio di maio
Altri contenuti a tema
Csm condanna la PM dell'inchiesta sullo scontro dei treni: «Doveva astenersi, conosceva l'avvocato» Csm condanna la PM dell'inchiesta sullo scontro dei treni: «Doveva astenersi, conosceva l'avvocato» Confermata la censura per la dott.ssa Simona Merra
Inchiesta magistrati: Savasta non risponde al gip, Nardi e Di Chiaro respingono le accuse Inchiesta magistrati: Savasta non risponde al gip, Nardi e Di Chiaro respingono le accuse L'avvocato Tandoi al Tg3: «Di Chiaro ha accettato di rispondere»
3 Corruzione, arresti eccellenti. In manette due magistrati e un ispettore di polizia in servizio a Corato Corruzione, arresti eccellenti. In manette due magistrati e un ispettore di polizia in servizio a Corato Coinvolti anche due avvocati e un imprenditore
Gara per l'affidamento dei cani, due condanne per estorsione aggravata Gara per l'affidamento dei cani, due condanne per estorsione aggravata Le persone coinvolte sono rappresentanti della Lega nazionale per la difesa del cane
Morì di parto, assolti due medici Morì di parto, assolti due medici Assolti per non aver commesso il fatto i due medici dell'ospedale di Corato
Scontro treni sulla Andria-Corato: a sbagliare non furono solo i capistazione Scontro treni sulla Andria-Corato: a sbagliare non furono solo i capistazione La procura di Trani fa il punto sulle indagini in corso
Gestione piscina comunale, rinviati a giudizio responsabili di due società Gestione piscina comunale, rinviati a giudizio responsabili di due società Coinvolto anche il direttore tecnico dell'Adriatika Nuoto
Strage treni, chiesta perizia sulle scatole nere Strage treni, chiesta perizia sulle scatole nere La procura di Trani dispone nuovi accertamenti tecnici
© 2001-2019 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.