Ospedale
Ospedale
Attualità

Dipartimento Politiche della Salute: “L'ospedale di I livello si farà»

L'ex sindaco Paola Natalicchio: «Non si sa bene in quale delle tre sedi, nè in quali tempi e con quali garanzie»

Ospedale del Nord Barese si farà o non si farà? E' l'amletico dilemma che ormai sta investendo la politica locale e gli operatori della sanità. Il fatto è che dopo gli impegni presi dal governatore Michele Emiliano con la "Carta di Ruvo" - firmata davanti e con centinaia di operatori della sanità - in tanti si attendevano una svolta importante, una decisione netta e senza ritorno, in direzione di un polo di eccellenza di primo livello che potesse diventare punto di riferimento dei territori del nord barese. Doveva essere il titolo di copertina e invece nulla.
Dopo il varo del Piano di riordino ospedaliero è sembrato che del nord barese ci si fosse di nuovo dimenticati. No, ha corretto Emiliano, l'impegno resta. Parole che però non coincidono con le prime schede informative diffuse dalla stessa Regione Puglia nelle quali il nuovo presidio di primo livello non viene nemmeno citato. Gli unici atti certi - le pubbliche amministrazione parlano per atti - raccontano di un ospedale di Molfetta tra i più penalizzati di tutta la Puglia con -31 posti letto e la perdita di Urologia e Cardiologia; di un ospedale di Corato che perde il punto nascita e di un ospedale di Terlizzi che non è nemmeno più un ospedale di base, ma un centro di riabilitazione e post acuzie.

Tant'è che persino l'ex sindaco di Molfetta, Paola Natalicchio ha dovuto ammettere che «con la consueta abilità, Emiliano dichiara di aver approvato il progetto per "l'ospedale unico del Nord barese, ma non si sa bene in quale delle tre sedi. Nè, aggiungo, in quali tempi e con quali garanzie. Emiliano aggiunge ancora che tutto questo è: "in vista della costruzione del nuovo ospedale di Andria". Andria? Ma non era tra Molfetta e Bisceglie il Grande Ospedale? In quale notte anche questo progetto è stato modificato? In ogni caso, la delibera di giunta di ieri ci dà una sola garanzia: che il nostro ospedale viene sostanzialmente messo in liquidazione.».

La base dei medici, però, sta cominciando ad aprire gli occhi e a farsi sentire. Non a caso alla Regione Puglia hanno chiamato i "pompieri". Il direttore del dipartimento Politiche della Salute,Giancarlo Ruscitti, ieri sera ha diffuso una nota che tanta di stemperare lo sconcerto. Recita così: «Nel rispetto delle notizie di stampa emerse in questi giorni sui trasferimenti di reparti tra plessi ospedalieri nel territorio del Nord barese si conferma la decisione dell'amministrazione regionale di costituire un unico ospedale di I livello che garantisca un'offerta di salute adeguata ed in piena sicurezza. Gli uffici regionali stanno avviando un lavoro istruttorio al fine di reperire tutti gli elementi utili ad effettuare una scelta sul merito di elementi oggettivi e verificabili. Nelle more di tali valutazioni non si procederà ad alcuna chiusura o trasferimento di reparti e specialità».

Che altro dire. Il tempo dirà.
  • Ruvo di Puglia
  • Ospedale
  • ospedale nord barese
  • piano di riordino
Altri contenuti a tema
Ex Ospedale Ruvo, avanti con i lavori Ex Ospedale Ruvo, avanti con i lavori Giovedì 8 settembre, alle ore 10, saranno presentati i lavori della fase 1
Nuovo Ospedale del Nordbarese, primi fondi dalla Regione Puglia Nuovo Ospedale del Nordbarese, primi fondi dalla Regione Puglia Sarà l'ospedale di riferimento per i ruvesi
Parto senza dolore, attivato servizio di partoanalgesia nell’Ospedale di Corato Parto senza dolore, attivato servizio di partoanalgesia nell’Ospedale di Corato L'Umberto I è già a 600 parti, si punta a quota mille
Ospedale Nord Barese, Barione: «Non capisco cosa ci sia da esultare» Ospedale Nord Barese, Barione: «Non capisco cosa ci sia da esultare» L'esponente terlizzese di Fratelli d'Italia critica i ritardi con cui si sta procedendo verso la realizzazione del nuovo ospedale di Ruvo e Terlizzi
Iniziano i lavori di riconversione dell'ex ospedale di Ruvo Iniziano i lavori di riconversione dell'ex ospedale di Ruvo Il sindaco Chieco: «Il potenziamento della sanità territoriale è l’unico modo per rendere la sanità pubblica più efficiente»
Romano Prodi a Ruvo di Puglia per presentare il suo libro Romano Prodi a Ruvo di Puglia per presentare il suo libro Lunedì 2 maggio, a partire dalle ore 19, presentazione con il direttore della Gazzetta del Mezzogiorno, Oscar Iarussi
Domenica ruvese per Checco Zalone Domenica ruvese per Checco Zalone Il celebre attore comico è stato avvistato in città
Ruvo diventa "Città amica dell'autismo" Ruvo diventa "Città amica dell'autismo" Avviato il percorso con una mozione approvata all'unanimità in consiglio comunale
© 2001-2022 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.