Monitoraggio Covid nelle scuole
Monitoraggio Covid nelle scuole
Attualità

Terza dose di vaccino e monitoraggio Covid nelle scuole, l'andamento in Puglia

Da ieri mattina avviate le due procedure regionali

È stata avviata ieri mattina la somministrazione delle terze dosi "addizionali" ai pazienti immunocompromessi individuati e selezionati dai centri specialistici della ASL. In particolare, nell'ambulatorio vaccinale dell'Ospedale "Di Venere" si è proceduto alla vaccinazione dei primi pazienti tra i 100 dializzati in programma per tutta la settimana, su un totale di circa 500 che hanno aderito alla chiamata, compresi gli utenti delle strutture private accreditate, le quali hanno chiesto di usufruire degli spazi ampliati messi a disposizione dalla direzione medica di presidio.

Nell'Ospedale della Murgia di Altamura, inoltre, sono state programmate per oggi pomeriggio le terze dosi per 30 dializzati e 30 pazienti oncologici in trattamento con farmaci immunosoppressivi, con un calendario che prevede per domani un'altra seduta riservata ancora ai pazienti oncologici immunocompromessi ed una terza giovedì per i dializzati. Confluiranno nei prossimi giorni nell'Ospedale di Putignano, invece, altri 184 dializzati seguiti dal Centro dialisi del presidio e dai centri di Gioia, Conversano e Monopoli.

In agenda anche sedute dedicate organizzate blob: https://web.whatsapp.com/99f76518-8d0a-465d-bd16-706732a250d9 nell'Ospedale di Molfetta, punto di riferimento per i dializzati di Molfetta e Ruvo.

La campagna vaccinale è ormai entrata nella sua fase conclusiva. Sono quasi 25mila le dosi di vaccino anti-Covid somministrate nell'ultima settimana nei centri vaccinali del territorio. In dettaglio, circa 8800 – tra prime e seconde dosi - sono state appannaggio dei giovanissimi della fascia d'età 12-19 anni e oltre 12mila quelle riservate al gruppo più vasto tra 20 a 49 anni.

Per quanto riguarda le prenotazioni di prime dosi, si è registrato un aumento del 60% nella sola giornata di venerdì, con un balzo da 700 a 1200, mentre negli altri giorni non sono state rilevate grosse oscillazioni. La campagna vaccinale della ASL Bari è molto avanti in tutte le fasce d'età, per cui buona parte degli accessi avviene direttamente "a sportello".

Sono 5.679.926 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 8.00 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono il 88.8 % di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l'emergenza, 6.396.325).

Da ieri è partita anche la campagna di screening regionale per monitorare attraverso test salivari la circolazione del virus nei bambini di età compresa fra i 6 e i 12 anni. In concomitanza con l'avvio del calendario scolastico regionale e con la ripresa delle attività didattiche in presenza, in tutta la regione sono state individuate scuole primarie e secondarie "sentinella", dove effettuare ogni quindici giorni i prelievi dei campioni salivari, nell'ambito del piano di monitoraggio della diffusione di Sars – Cov 2 nella popolazione studentesca non coperta dalla vaccinazione. In Puglia saranno complessivamente 2.282 i test da eseguire ogni due settimane nelle primarie e 1.531 nelle secondarie di primo grado.

"Massimo impegno da parte di tutta la sanità pugliese per far ripartire le scuole in sicurezza. Accanto alla massiccia campagna vaccinale siamo partiti con i test salivari nelle scuole sentinella. Questi test sono uno strumento utile a monitorare la circolazione del virus tra bambini e adolescenti tornati a seguire le lezioni in presenza – spiega l'assessore alla sanità, Pier Luigi Lopalco – già nella prima giornata di avvio abbiamo riscontrato grande adesione e collaborazione sia da parte delle famiglie che degli uffici scolastici provinciali, consapevoli che la campagna di screening aiuta a testare la situazione contagi nelle classi e quindi a proteggere i bambini di età inferiore ai 12 anni che non possono in questo momento ricevere il vaccino".

Lo screening è un'attività contestuale alla campagna vaccinale dedicata agli studenti con chiamata "scuola per scuola" che in Puglia ha dato risultati ottimi. Ad oggi infatti la copertura con prima dose della fascia di età 12-19 anni è salita al 71, 23% (la media nazionale è al 63,94%) e con seconda dose il 55,92%, mentre la percentuale nazionale si attesta al 50,33%.

Ogni ASL – tramite gli uffici di Servizi Igiene e Sanità Pubblica e con il supporto degli uffici scolastici provinciali - ha individuato le scuole sentinella dove effettuare i test, tenendo conto della rappresentatività geografica, del potenziale di adesione e della fattibilità logistica, ad esempio, nelle operazioni di trasporto dei campioni verso i laboratori di analisi pubblici individuati a livello provinciale.

A Bari iI nucleo operativo Covid scuole del Dipartimento di prevenzione ha selezionato l'istituto comprensivo Massari Galilei, uno degli otto istituti sentinella dove ieri sono stati effettuati i primi cento prelievi. Allo screening hanno aderito gli alunni delle quinte classi della scuola primaria e gli alunni delle prime classi della secondaria di primo grado. Ad eseguire i test, due infermieri del Team di Operatori Sanitari Scolastici COVID‐19 (TOSS COVID‐19), impegnati nelle procedure di tracciamento e contenimento della pandemia negli istituti scolastici.

"Questa campagna di screening ci permetterà di monitorare la diffusione del virus in una fascia di età che non può essere coperta con la vaccinazione – spiega Sara De Nitto, referente Covid scuole della ASL di Bari - si tratta di test molecolari molto semplici da effettuare, non invasivi, senza alcuna difficoltà per i bambini che oggi hanno risposto bene e con entusiasmo. Abbiamo iniziato con la prima delle otto scuole sentinella, quattro a Bari e altre distribuite nella provincia – prosegue De Nitto- e parallelamente sono in corso in tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado le procedure di sorveglianza sanitaria".

La campagna dei test salivari proseguirà sempre a Bari in altri tre istituiti, e successivamente in altre quattro scuole sentinella di Acquaviva delle Fonti, Bitonto, Rutigliano e Altamura, per un totale di almeno 716 test da effettuare ogni due settimane nelle scuole primarie e 474 nelle scuole secondarie di primo grado. I campioni saranno processati dal laboratorio Covid di Ospedale Di Venere.

I test sono stati così distribuiti tra scuole primarie e secondarie di primo grado in Puglia: nella Bat 238 e 163, a Brindisi 217 e 143, a Foggia 353 e 251, a Lecce 423 e 280, a Taranto 334 e 220. Tutti i 13 laboratori della rete pubblica COVID sono attrezzati per processare i campioni salivari ed avviarli all'eventuale sequenziamento genomico virale. Lopalco: "Massimo impegno per far ripartire le scuole in sicurezza".
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
La quota degli attualmente positivi in Puglia risale oltre 2500 La quota degli attualmente positivi in Puglia risale oltre 2500 Il numero dei ricoveri resta sostanzialmente stabile. Registrati purtroppo 4 decessi nelle ultime ore
278 nuovi casi Covid nelle ultime ore in Puglia 278 nuovi casi Covid nelle ultime ore in Puglia Sostanzialmente invariati i dati su posti letto occupati e accessi in terapia intensiva
Covid in Puglia, più contagiati che guariti nelle ultime ore Covid in Puglia, più contagiati che guariti nelle ultime ore Un'altra giornata senza decessi registrati
Covid, a Ruvo di Puglia tornano i contagi Covid, a Ruvo di Puglia tornano i contagi Dopo settimane senza nuovi casi, se ne registrano 3 nell'ultima settimana
Rimbalzo del numero di attualmente positivi in Puglia: quasi 100 in più Rimbalzo del numero di attualmente positivi in Puglia: quasi 100 in più Scende però il numero dei ricoverati
Covid in Puglia, indice di contagio sempre sotto l'1% sui test delle ultime ore Covid in Puglia, indice di contagio sempre sotto l'1% sui test delle ultime ore Salito a 150, dall'inizio dell'emergenza, il numero dei deceduti la cui provincia di residenza non è stata resa nota
Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Dati sulle ospedalizzazioni sostanzialmente invariati
Sempre bassi gli indici di positività ai test Covid in Puglia Sempre bassi gli indici di positività ai test Covid in Puglia Registrati purtroppo altri 3 decessi nelle ultime ore
© 2001-2021 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.