parcheggi a pagamento
parcheggi a pagamento
Politica

Strisce blu gratis per i disabili, è bufera sullo "sconto" del Comune ai gestori della sosta

1500 euro in meno al mese per la sosta gratuita a chi ha disabilità

Per consentire la sosta gratuita nell'area del parcheggi a pagamento a persone con disabilità il Comune di Ruvo di Puglia dovrà sborsare 1500 euro al mese. Soldi che l'ente pubblico non dovrà tirar fuori di tasca ma che rinuncia ad incassare dal gestore della sosta a strisce blu. Uno "sconto" di cinquanta euro al giorno applicato al già contenuto canone di concessione di cui beneficerà la società che si è aggiudicata la gestione dei parcheggi a pagamento.

È quanto previsto nell'accordo stipulato tra il Comune e il gestore e ratificato all'unanimità dalla giunta comunale con delibera dello scorso 8 gennaio. Una delibera che ha fatto letteralmente infuriare le opposizioni, disposti a dichiarare battaglia pur di rivedere l'accordo che ha fatto gridare allo scandalo.

Un accordo lungo 5 pagine, ricco di punti tra cui spicca un particolare passaggio: «a fronte del beneficio, con durata sperimentale sino al 31 luglio 2020 con rinnovo e per ulteriori 5 mesi, sino alla fine del 2020, venga riconosciuta dal Comune una decurtazione del canone concessorio nella misura forfettaria di € 1.500,00 pro mese» si legge nell'accordo sottoscritto tra il dirigente comunale preposto e l'amministratore della ditta che gestisce i parcheggi.

Per gli estensori dell'accordo, la concessione della gratuità alla sosta per le persone con disabilità, è dunque un "beneficio". Termini diversi vengono utilizzati, invece, per il "beneficio" della decurtazione del canone di concessione. Uno dei rari casi in cui la forma fa anche la sostanza.

Alcuni consiglieri comunali di opposizione giurano di dare battaglia per rivedere l'accordo. Se Antonello Paparella, di Forza Italia, invoca persino l'intervento della Corte dei Conti, il suo collega di opposizione Piero Paparella solleva dei sospetti sul profilo di legittimità di tale decisione «che è certamente in difformità a quanto stabilito dal Consiglio Comunale»
«È netta e forte la nostra critica su tale scelta che riteniamo politicamente ingiusta ed eticamente inopportuna» scrive Paparella.
  • parcheggio
Altri contenuti a tema
Riattivazione strisce blu, Forza Italia: "Si rimandi a fine agosto" Riattivazione strisce blu, Forza Italia: "Si rimandi a fine agosto" I consiglieri: "Un ostacolo per molte attività che riaprono domani"
"Da lunedì si riparte", tornano attive le strisce blu "Da lunedì si riparte", tornano attive le strisce blu Chieco: "È un incentivo a non usare la macchina. I primi dieci minuti saranno gratis"
Restano inattivi i parcheggi a pagamento. Chieco: «Ho riflettuto» Restano inattivi i parcheggi a pagamento. Chieco: «Ho riflettuto» Le strisce blu tornano attive il 18 maggio
Dal 16 marzo sospesi i parcheggi a pagamento Dal 16 marzo sospesi i parcheggi a pagamento Chieco: «Il provvedimento può accorciare i tempi delle commissioni»
Strisce blu, Forza Italia ne chiede discussione in Consiglio Comunale Strisce blu, Forza Italia ne chiede discussione in Consiglio Comunale Dai consiglieri di opposizione una mozione di revoca della delibera su condizioni e tariffe del servizio
Strisce blu, il sindaco risponde alle polemiche Strisce blu, il sindaco risponde alle polemiche La nota del primo cittadino
Strisce blu, arrivano i primi cambiamenti Strisce blu, arrivano i primi cambiamenti L'argomento discusso in consiglio comunale
Sosta a pagamento, possibili esenzioni o agevolazioni per determinate categorie di utenti Sosta a pagamento, possibili esenzioni o agevolazioni per determinate categorie di utenti Ecco dove si interverrà per migliorare il piano della sosta
© 2001-2020 RuvoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
RuvoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.